mattino

«Bevi Napoli e poi muori»: blitz in Regione, Arpac e comando americano. Parte l’inchiesta sulla potabilità dell’acqua

on gen 9, 14 • by • with Commenti disabilitati su «Bevi Napoli e poi muori»: blitz in Regione, Arpac e comando americano. Parte l’inchiesta sulla potabilità dell’acqua

Hanno acquisito dati sulla potabilità dell’acqua all’Arpac, negli uffici della Regione e di altri enti locali, ma anche nella sede del comando americano, nel corso di un’inchiesta condotta sul clan Zagaria. Eccola l’ultima indagine condotta dalla Dda di Napoli, che punta ad accendere i...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale, Testata » «Bevi Napoli e poi muori»: blitz in Regione, Arpac e comando americano. Parte l’inchiesta sulla potabilità dell’acqua

Hanno acquisito dati sulla potabilità dell’acqua all’Arpac, negli uffici della Regione e di altri enti locali, ma anche nella sede del comando americano, nel corso di un’inchiesta condotta sul clan Zagaria. Eccola l’ultima indagine condotta dalla Dda di Napoli, che punta ad accendere i riflettori su un tema che appena qualche mese fa ha sollevato non poco scalpore: la potabilità dell’acqua, che era stata messa in discussione da una inchiesta su L’Espresso, con l’ormai famoso titolo “bevi Napoli e poi muori”.

Blitz della polizia giudiziaria in queste ore, che ora bussa alle porte della stessa sede della Nato, con un obiettivo investigativo che appare evidente: verificare i dati ufficiali relativi all’acqua di Napoli e dell’intera regione, con la condizione di pozzi e allacciamenti nella zona per anni abitata dagli americani, che ricade in un territorio controllato dalla camorra dei casalesi.

 fonte: ilmattino.it

 

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like