CAMPI COLTIVATI

BRUCIAVA VELENI A POCHI PASSI DAI CAMPI COLTIVATI, DENUNCIATO A CAIVANO UN 71ENNE

on ott 26, 13 • by • with Commenti disabilitati su BRUCIAVA VELENI A POCHI PASSI DAI CAMPI COLTIVATI, DENUNCIATO A CAIVANO UN 71ENNE

Non bastano le industrie del nord che smaltiscono illegalmente i rifiuti speciali nelle nostre terre, non basta la camorra locale che lucra sulla salute della gente seppellendo e bruciando rifiuti di ogni genere, ci si mettono anche i contadini attempati che dovrebbero trattare l’amata terra con rispetto e garbo. Ha...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale, Testata » BRUCIAVA VELENI A POCHI PASSI DAI CAMPI COLTIVATI, DENUNCIATO A CAIVANO UN 71ENNE

Non bastano le industrie del nord che smaltiscono illegalmente i rifiuti speciali nelle nostre terre, non basta la camorra locale che lucra sulla salute della gente seppellendo e bruciando rifiuti di ogni genere, ci si mettono anche i contadini attempati che dovrebbero trattare l’amata terra con rispetto e garbo. Ha 71 anni il coltivatore diretto che è stato denunciato perché incendiava porcherie di ogni genere a pochi passi dai suoi stessi terreni coltivati. La denuncia è scattata al seguito di un’operazione condotta dal Generale Costa e dai suoi uomini visto che l’uomo appiccava il fuoco a rifiuti speciali e pericolosi. Il cocktail di sostanze velenose era condito a base di plastica di copertura delle serre, flaconi contenenti farmaci utilizzati a scopi agricoli e altri veleni. Un orrendo falò tra tenere piantine in via di crescita. Non solo: secondo gli agenti non è la prima volta che il contadino di 71 anni dava alle fiamme porcherie varie. Sono stati infatti trovati residui di roghi sparsi un po’ qua e un po’ la. L’agricoltore è stato denunciato alla Procura. Ma l’operazione della Forestale deve darci riflettere.

Fonte: parallelo41

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like