Carabinieri (1)

Caivano. Iacp e Parco Verde, altri due arresti per droga

on mag 1, 14 • by • with Commenti disabilitati su Caivano. Iacp e Parco Verde, altri due arresti per droga

CAIVANO – Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di droga in città. Nel mirino dei carabinieri della tenenza di Caivano, diretti dall’ufficiale Aldo Di Foggia, soprattutto i rioni del Parco Verde, la più grande piazza di vendita campana, e il quartiere Iacp, denominato “Il Bronx”. A seguito di...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale, Testata » Caivano. Iacp e Parco Verde, altri due arresti per droga

CAIVANO – Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di droga in città. Nel mirino dei carabinieri della tenenza di Caivano, diretti dall’ufficiale Aldo Di Foggia, soprattutto i rioni del Parco Verde, la più grande piazza di vendita campana, e il quartiere Iacp, denominato “Il Bronx”.

A seguito di servizi di osservazione e prevenzione la Benemerita ha arrestato due pusher. Nel quartiere Parco Verde i carabinieri hanno fermato ed ammanettato S.L., 34enne di Mariglianella, incensurato. L’uomo si aggirava con fare sospetto in auto: questo comportamento ha destato la curiosità dei militari, i quali hanno deciso di intimargli l’alt. Supposizione giusta in quanto lo spacciatore si è subito dileguato per non essere controllato, ma dopo alcuni chilometri di inseguimento la gazzella dell’Arma è riuscito a bloccarlo. Perquisendo l’automobile sul quale viaggiava i carabinieri hanno ritrovato sette involucri di cellophane contenenti eroina, alcuni milligrammi di cocaina e la somma di 1400 euro, che si ritiene sia frutto dell’attività di spaccio dello stupefacente.

L’arrestato E’ stato subito portato al Tribunale di Napoli Nord per essere processato con rito direttissimo. Nel pomeriggio della stessa giornata altro arresto all’Iacp. Questa volta ad insospettire gli uomini dell’Arma il via vai di gente nei pressi dell’abitazione di C.B. 34enne, pregiudicato, che era agli arresti domiciliari da una decina di giorni. L’irruzione dei carabinieri ha svelato il “mistero”. L’uomo, infatti, deteneva 81 dosi di crack, 10 di cocaina e 320 euro in banconote, guardacaso, tutte di piccoli taglio (la dose singola costa circa 20 euro, ndr). Per evitare le intercettazioni il 34enne si serviva di una ricetrasmittente con cui probabilmente comunicava con i complici e le vedette, onde eludere i controlli delle forze dell’ordine. Nella stessa giornata l’arma ha anche arrestato un 30enne di Caivano, responsabile di violenza ai danni della moglie.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like