1379856_10201467395839852_1762841829_n

CAIVANO. MINACCE E SABOTAGGI CONTRO LA DITTA ALBA PACIELLO

on ott 6, 13 • by • with Commenti disabilitati su CAIVANO. MINACCE E SABOTAGGI CONTRO LA DITTA ALBA PACIELLO

(ARTICOLO DI FRANCESCO CELIENTO) CAIVANO – Sabotaggi ed intimidazioni verso la ditta che ha in appalto la raccolta dei rifiuti in città. Il direttore della Alba Paciello, Gianfranco Albanesi, ha denunciato presso la locale tenenza dei carabinieri che alcuni operai, intenti a ripulire le strade attraversate dalla...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale » CAIVANO. MINACCE E SABOTAGGI CONTRO LA DITTA ALBA PACIELLO

1379856_10201467395839852_1762841829_n(ARTICOLO DI FRANCESCO CELIENTO) CAIVANO – Sabotaggi ed intimidazioni verso la ditta che ha in appalto la raccolta dei rifiuti in città. Il direttore della Alba Paciello, Gianfranco Albanesi, ha denunciato presso la locale tenenza dei carabinieri che alcuni operai, intenti a ripulire le strade attraversate dalla “Marcia per la vita” organizzata il 4 Ottobre dalla chiesa cattolica, sarebbero stati “consigliati” da alcuni malintenzionati a lasciare perdere…; inoltre, durante un servizio notturno, altri operai, che si erano fermati in un bar del corso Umberto per sorseggiare un caffè, all’uscita del locale hanno trovato 3 ruote forate di un mezzo adibito alla raccolta. Ma non è finita, purtroppo, l’escalation degli atti criminale verso il servizio di raccolta della spazzatura, che comunque è sempre nell’occhio del ciclone perché lascia spesso a desiderare.

Qualche giorno fa, in via Atellana, davanti ad una scuola privata, un camion aveva scaricato una gran quantità di rifiuti, stesso episodio capitato circa venti giorni prima fuori all’abitazione del sindaco Falco nel rione Scotta. Tutti episodi denunciati dal primo cittadino Antonio Falco anche al prefetto di Napoli Francesco Musolino. Sarà forse solamente un caso, ma tutti queste azioni si stanno intensificando dal momento in cui, il 1° Settembre scorso, il Comune ha variato i giorni per raccogliere i rifiuti differenziati e sta distribuendo le nuove buste colorate. Ovviamente, c’è un’inchiesta in corso dell’Arma dei Carabinieri per scoprire gli autori di queste minacce ed intimidazioni e naturalmente verificare se siano azioni, partorite da un’unica mente.

Qualche anno fa, proprio appena la ditta Alba Paciello di Casagiove ricevette, a trattativa privata, dall’amministrazione comunale il lucroso appalto della rimozione dei rifiuti (poco più di 4 milioni di euro all’anno, poi si è aggiunto anche la pulizia di fogne e caditoie per quasi un altro milione di euro annui, ndr) due persone “sequestrarono” le chiavi di alcuni camion adibiti alla raccolta minacciando gli operai e si recarono dall’amministratore della ditta pretendendo una tangente di 10mila euro mensili se volevano lavorare senza problemi a Caivano. Ma la denuncia sporta alle forze dell’ordine dalla ditta Paciello portò i carabinieri alla rapida individuazione ed arresto dei due estorsori.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like