MOLAZZA

Caivano. Rubano molazza a Casolla: carabinieri catturano i rom dopo inseguimento

on mar 14, 14 • by • with Commenti disabilitati su Caivano. Rubano molazza a Casolla: carabinieri catturano i rom dopo inseguimento

(ARTICOLO DI FRANCESCO CELIENTO) CAIVANO – Rubano un cancello ed una molazza, il proprietario li vede, si mette all’inseguimento e permette ai carabinieri di assicurarli alla giustizia. Alba movimentata a Caivano, frazione di Casolla, intorno alle 7 e 30. Due nomadi di 19 e 23 anni, residenti nel campo rom abusivo...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale, Testata » Caivano. Rubano molazza a Casolla: carabinieri catturano i rom dopo inseguimento

(ARTICOLO DI FRANCESCO CELIENTO) CAIVANO – Rubano un cancello ed una molazza, il proprietario li vede, si mette all’inseguimento e permette ai carabinieri di assicurarli alla giustizia. Alba movimentata a Caivano, frazione di Casolla, intorno alle 7 e 30. Due nomadi di 19 e 23 anni, residenti nel campo rom abusivo della frazione di Casolla (da non confondere con quello autorizzato di via Cinque Vie, ndr), hanno sfondato con un muletto il cancello di un fondo recintato ed adibito anche a deposito di materiale edile, ubicato nel borgo di Caivano. Qui i due ladri hanno portato via una molazza (macchina impastatrice della calce) e lo stesso cancello divelto, da vendere poi come ferro vecchio. Ma, quando stavano scappando con un furgone e la refurtiva, sono stati intravisti dal proprietario del terreno, il quale si è messo all’inseguimento avvisando contemporaneamente il 112. Così alcune gazzelle dei carabinieri della tenenza di Caivano, diretta dall’ufficiale Aldo Di Foggia, li hanno raggiunti ed acciuffati. I due nomadi, risultati già recidivi per i reati di furto e ricettazione, dopo le formalità di rito nella caserma “De Giorgi” di via Frattalunga, sono stati portati dagli stessi militari in tribunale per essere processati con rito direttissimo, procedura prevista quando si è colti in flagranza di reato.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like