CAIVANO. SMANTELLATE DUE SUCCURSALI DI SCAMPIA

on ott 3, 12 • by • with 1 Comment

Da quando l’attenzione mediatica e delle forze dell’ordine si è localizzata sulla “nuova” faida che è scoppiata a Scampia la camorra ha deciso di delocalizzare il mercato della droga nella vicina periferia. Il territorio in questione fa di Caivano il principale luogo di trasporto, stoccaggio e spaccio di...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale » CAIVANO. SMANTELLATE DUE SUCCURSALI DI SCAMPIA

Da quando l’attenzione mediatica e delle forze dell’ordine si è localizzata sulla “nuova” faida che è scoppiata a Scampia la camorra ha deciso di delocalizzare il mercato della droga nella vicina periferia. Il territorio in questione fa di Caivano il principale luogo di trasporto, stoccaggio e spaccio di sostanze stupefacenti. La camorra, ovviamente, non vuole rinunciare agli introiti provenienti dalla vendita di droga e sta ramificando i suoi tentacoli sulla periferia. In questa situazione magmatica ed in continuo movimento il lavoro delle forze dell’ordine non è dei più facili. Nelle ultime ventiquattrore i militari hanno portato a termine due operazioni distinte le quali hanno sgominato due piazze di droga. Il primo blitz ha portato all’arresto di tre persone. Ieri mattina nella rete dei carabinieri della caserma di Afragola, guidata dal luogotenente Del Vecchio, sono finiti Antonio Ferraiolo, 21 anni, suo fratello di diciassette anni, figli di Luigi Ferraiolo (detto << ‘o niro niro>>)boss delle palazzine ubicata a via Atellana. Con loro è finito in manette Antonio D’Angelo, 18 anni, di Cardito, incensurato. I carabinieri, che li pedinavano da qualche giorno, hanno fatto irruzione nell’abitazione di D’Angelo mentre era in corso una riunione. I fratelli Ferraiuolo hanno tentato una fuga a piedi scavalcando una finestra ubicata a piano terra. Appena giunti in strada hanno rubato un motorino per “velocizzare” la fuga ma sono stati bloccati dopo poche centinaia di metri. Nell’abitazione dell’incensurato sono stati ritrovati una ventina di grammi di marijuana, materiale vario per il confezionamento delle dosi e un centinaio di euro in contanti. I due maggiorenni sono stati dirottati agli arresti domiciliari mentre il minorenne è stato spedito al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei. La seconda operazione di polizia giudiziaria è stata posta in essere nelle strade del popoloso Parco Verde. Ad agire sono stati i carabinieri della compagnia di Casoria. Le manetta sono state poste ai polsi di Aniello Giugliano, 20 anni, di Caivano volto conosciuto alle forze dell’ordine. I militari lo hanno sorpreso mentre era intento a smerciare droga ad un gruppo di tossicodipendenti. Il pusher è stato bloccato subito mentre i clienti sono riusciti a scappare. Il pregiudicato è stato trovato in possesso di quindici dosi di marijuana, cinque di cocaina e 200euro.

fonte: Il Mattino

Related Posts

One Response to CAIVANO. SMANTELLATE DUE SUCCURSALI DI SCAMPIA

  1. pietroceliento scrive:

    cavolo, tutti giovanissimi!!!

Scroll to top

Support us!

Facebook_like