P1020354

CAIVANO. STOP ALLE STRISCE BLU, IL COMMISSARIO CONTARINO REVOCA IL CONTRATTO CON LA DITTA

on lug 25, 14 • by • with Commenti disabilitati su CAIVANO. STOP ALLE STRISCE BLU, IL COMMISSARIO CONTARINO REVOCA IL CONTRATTO CON LA DITTA

(ARTICOLO DI FRANCESCO CELIENTO) CAIVANO – Revocato il contratto alla ditta appaltatrice. Stop alle strisce blu in città. Da qualche giorno, come molti caivanesi hanno notato, sono stati coperti con teli neri le macchinette elettroniche e le tabelle che servivano per la sosta a pagamento. Il Comune, guidato dal...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale, Testata » CAIVANO. STOP ALLE STRISCE BLU, IL COMMISSARIO CONTARINO REVOCA IL CONTRATTO CON LA DITTA

(ARTICOLO DI FRANCESCO CELIENTO) CAIVANO – Revocato il contratto alla ditta appaltatrice. Stop alle strisce blu in città. Da qualche giorno, come molti caivanesi hanno notato, sono stati coperti con teli neri le macchinette elettroniche e le tabelle che servivano per la sosta a pagamento. Il Comune, guidato dal commissario prefettizio Antonio Contarino, con una determina firmato dal comandante della polizia locale Gaetano Alborino, ha deciso di rescindere l’appalto con la ditta Cmg, vincitrice della gara nel 2011, per due motivi essenzialmente.

L’azienda non ha ottemperato all’obbligo di pagare la Tosap (Tassa Occupazione Suoli e Aree Pubbliche), specificata anche nel contratto firmato con l’ente, nè tantomeno ha istituito le strisce blu nelle aree del mercato comunale nei giorni in cui non si tiene la fiera, anch’esso esplicitamente previsto come condizione per espletare il servizio.

Il procedimento di contestazione era nato già con la precedente amministrazione, la quale, inoltre, dopo le proteste dell’opposizione consiliare, che citava una sentenza della Cassazione del 2012, aveva fatto recapitare alla Cmg anche una cartella esattoriale di pagamento della tassa sulla spazzatura, anch’essa risultata mai versata nelle casse dell’ente. Perdono il posto, purtroppo, una decina di persone impegnate come “ausiliari della sosta”, ma comunque l’appalto con la Cmg sarebbe scaduto a fine anno. Il Comune adesso dovrà decidere, anche sulla scorta dei parere legali, se assegnare l’appalto alla ditta risultata seconda classificata oppure bandire anticipatamente la gara d’appalto.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like