E in Eccellenza un giocatore va fuori rosa per insulti razzisti a un compagno di squadra

on gen 31, 13 • by • with Commenti disabilitati su E in Eccellenza un giocatore va fuori rosa per insulti razzisti a un compagno di squadra

Una cosa che non si verifica quasi mai è che è stata la stessa società a mettere fuori rosa un calciatore, senza attendere la decisione del giudice sportivo. Cosa è accaduto? Il giocatore tradito dal nervosismo (era già stato graziato dall’arbitro in un’altra circostanza per un fallo di reazione) per...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Nazionale » E in Eccellenza un giocatore va fuori rosa per insulti razzisti a un compagno di squadra

Una cosa che non si verifica quasi mai è che è stata la stessa società a mettere fuori rosa un calciatore, senza attendere la decisione del giudice sportivo. Cosa è accaduto? Il giocatore tradito dal nervosismo (era già stato graziato dall’arbitro in un’altra circostanza per un fallo di reazione) per la pesante sconfitta contro l’Ardita, uscendo dal terreno di gioco ha apostrofato il centrocampista camerunense Thierry Ekwalla, in maglia biancorossa soltanto dai primi giorni della scorsa settimana, con un pesante insulto razzista. Che non è passato inascoltato alle orecchie del direttore di gara e a quelle del team manager gruarese Rudy Taiariol. Proprio il dirigente biancorosso ha riferito l’accaduto al presidente Francesco Bortolussi.

Già martedì, in anticipo sulle decisioni del giudice sportivo che – in base a quanto riportato dal direttore di gara nel referto – ha inflitto a Michielet una maxi squalifica di cinque giornate, la società aveva comunicato al giocatore la propria irrevocabile decisione: fuori dalla rosa, a meditare sul suo errore, diciamo così. Adesso aspettiamo l’invito dell’Onu.

Fonte: l’inkiesta

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like