SPRECHI IN RAI, INDAGINE SUI 600 MILA EURO A VIERI

on mar 12, 13 • by • with Commenti disabilitati su SPRECHI IN RAI, INDAGINE SUI 600 MILA EURO A VIERI

Anche Ballando con le stelle è finito nel mirino della Corte dei Conti. L’edizione 2012 del celebre programma condotto da Milly Carlucci è stata, infatti, oggetto d’indagine da parte dei magistrati per via del compenso assegnato all’ex calciatore Christian Vieri per la partecipazione alla...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Nazionale » SPRECHI IN RAI, INDAGINE SUI 600 MILA EURO A VIERI

Anche Ballando con le stelle è finito nel mirino della Corte dei Conti. L’edizione 2012 del celebre programma condotto da Milly Carlucci è stata, infatti, oggetto d’indagine da parte dei magistrati per via del compenso assegnato all’ex calciatore Christian Vieri per la partecipazione alla trasmissione.

La Corte dei Conti vuole verificare se ci sia stato o meno uno sperpero di denaro pubblico dei contribuenti, dato che si parla di una cifra vicina ai 600 mila euro finita nelle tasche di Vieri per danzare in prima serata su RaiUno. Cachet che, inizialmente, sarebbe stato addirittura di 800 mila.

L’azienda si è difesa, dichiarando di aver sborsato soltanto 450 mila euro per l’impegno di Vieri a cavallo tra il 2011 e 2012. Secondo l’accusa, la cifra sarebbe comunque eccessiva. L’ipotesi del danno erariale è ancora agli albori e, al momento, non risulta alcuna notifica. I nuovi vertici Rai, dal canto loro, hanno fatto intendere che le verifiche della Corte dei Conti non sono temute e che l’atteggiamento aziendale è di fiduciosa collaborazione. Certo, nel caso fosse accertato il danno, sarebbero i manager della gestione precedente a risponderne.

Con questa, sono salite a quattro le inchieste aperte sulle spese per i palinsesti della tivù pubblica. La più delicata sembra esserre quella che riguarda l’acquisto di telefilm e film a prezzi che gli inquirenti presumono siano stati gonfiati da parte della Rai.

fonte: cadoinpiedi

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like