ERCOLANO: ARRESTATI CONIUGI SPACCIATORI

on ott 2, 12 • by • with Commenti disabilitati su ERCOLANO: ARRESTATI CONIUGI SPACCIATORI

Ieri pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza Portici-Ercolano, hanno arrestato i coniugi di Ercolano, Nicola Scognamiglio pluripregiudicato 48enne e Livia Costantino 46enne, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio. Dopo aver raccolto sufficienti indizi a loro carico e...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale » ERCOLANO: ARRESTATI CONIUGI SPACCIATORI

Ieri pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza Portici-Ercolano, hanno arrestato i coniugi di Ercolano, Nicola Scognamiglio pluripregiudicato 48enne e Livia Costantino 46enne, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

Dopo aver raccolto sufficienti indizi a loro carico e sospettando che svolgessero attività di spaccio nei pressi della loro abitazione, verso le 14.00 i poliziotti hanno deciso di perquisire l’abitazione dei coniugi Scognamiglio ubicata in Via Pugliano di Ercolano.

Quando i poliziotti hanno bussato alla porta, la donna ha indugiato qualche minuto in modo da dare al marito complice il tempo di disfarsi della sostanza stupefacente che detenevano in casa.

Il pregiudicato ha infatti lanciato dalla finestra del bagno un sacchetto bianco che cadendo, è finito in un attiguo terreno agricolo. Immaginando il modus operandi della coppia, due poliziotti erano rimasti fuori l’edificio. Avendo notato la scena si sono subito recati nell’appezzamento ed hanno recuperato il sacchetto.

All’interno sono stati trovati un panetto di hashish di circa 95 grammi, un astuccio per occhiali contenente delle confezioni monodose, sempre di hashish per un totale di circa 17 grammi, un bilancino di precisione perfettamente funzionante ed una piccola mannaia con la lama annerita.

I coniugi sono stati pertanto arrestati. Nicola Scognamiglio, anche detto “Coscetta”, che annovera a suo carico numerosi precedenti di polizia per violazione alla normativa sulle sostanze stupefacenti, è stato destinatario di ben 25 condanne ed è considerato vicino ad un noto clan della zona. Dallo scorso maggio il pregiudicato è stato altresì sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata con un’Ordinanza emessa dall’Ufficio di Sorveglianza di L’Aquila. Dopo l’arresto è stato quindi condotto a Poggioreale.

La moglie, Livia Costantino, anche lei con precedenti di polizia a suo carico, dopo l’arresto è stata invece condotta alla Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like