FIUMEINPIENA

#FiumeInPiena. CON IL POPOLO CAMPANO IN CAMMINO ANCHE FIORELLA MANNOIA

on nov 5, 13 • by • with Commenti disabilitati su #FiumeInPiena. CON IL POPOLO CAMPANO IN CAMMINO ANCHE FIORELLA MANNOIA

Il fiume sta per straripare e l’inondazione travolgerà, in modo pacifico, tutto l’universo circostante. La voglia di partecipare è tanta tutti vogliono rendersi protagonisti del cambiamento in atto con entusiasmo e proposte concrete: tutto è stato miscelato ieri sera, alla riunione organizzativa della...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale, Testata » #FiumeInPiena. CON IL POPOLO CAMPANO IN CAMMINO ANCHE FIORELLA MANNOIA

Il fiume sta per straripare e l’inondazione travolgerà, in modo pacifico, tutto l’universo circostante. La voglia di partecipare è tanta tutti vogliono rendersi protagonisti del cambiamento in atto con entusiasmo e proposte concrete: tutto è stato miscelato ieri sera, alla riunione organizzativa della manifestazione del 16 novembre. La pacifica marcia è stata ribattezzata #FiumeInPiena, ed al Teatro Caivano Arte ieri sera si è tenuto un meeting per mettere insieme le diverse esperienze e per organizzare al meglio la manifestazione del 16. Tantissime persone, cittadini comuni, rappresentanti dei comitati cittadini, delle associazioni, del Coordinamento Comitati Fuochi, rappresentanti della Fiom e giornalisti.
Tutti uniti senza bandiere, a presentare il loro programma per l’organizzazione e la gestione della manifestazione che, partendo da Piazza Mancini a Napoli, si snoderà invadendo la città fino a piazza del Plebiscito, dove verrà montato un palco per tutti quanti vorranno far ascoltare la loro voce, e sul quale si esibiranno i numerosi artisti che hanno sposato la causa Stop Biocidio. Arrivata proprio stasera, dalla Fnac di Napoli, la conferma: sabato 16 anche Fiorella Mannoia sarà insieme al popolo in marcia.
Un popolo che si abbraccia e si stringe le mani, riconoscendo e conoscendosi finalmente, aldilà dei contatti virtuali, così che i tanti nomi diventati ormai familiari acquistino un volto.
A disposizione di quanti abbiano bisogno di comunicare con loro, un sito internet, grazie al quale è possibile compilare un modulo di adesione all’evento, dal quale sono state bandite esclusivamente le insegne politiche e qualsiasi manifestazione violenta. Sul sito potranno essere inviate proposte e idee che verranno prese in considerazione dallo staff organizzativo, di cui troverete indicate le competenze per settore e i recapiti. E poi ci sono la pagina Facebook e quella dedicata all’evento.
Un’organizzazione capillare e precisa, dettata dall’entusiasmo e dalla voglia di combattere per la propria terra, come ha scritto ieri mattina, su Facebook, Lucio Righetti, dei Cittadini per un Piano Alternativo dei Rifiuti: “Ciò che la gente sta facendo è una mobilitazione civile incredibile, ci sono squadre di persone normali che si inventano manager, ufficio acquisti, uffici stampa, team di comunicazione, compagnie teatrali, docenti, operai di montaggio, pubblicitari, grafici, autisti, politici, attori, brainstormer, mediatori, attacchini, psicologi, motivatori, istituti di vigilanza, cameraman, registi, vettovagliatori, fotografi, organizzatori di eventi, programmatori… Un esercito, un popolo in cammino che sarebbe raccontato in un film epico. Non se ne può avere un idea di ciò che sta succedendo. I telefoni ribollono, le mail si susseguono, le riunioni si accavallano, le persone si abbracciano e, dopo qualche giorno di conoscenza, oramai si abbracciano, si baciano… Si intendono con uno sguardo. La diffidenza non esiste, si sta costruendo qualcosa di meraviglioso, che potrebbe stupire il mondo, se il mondo la conoscesse. La proverbiale approssimazione del popolo napoletano, l’arte di arrangiarsi che ci hanno appiccicato addosso, non abita qui. Ogni particolare, ogni mossa, ogni campagna, ogni riunione, è programmata, seguita, pubblicizzata. Ognuno ha un compito, e lo esegue come fosse il lavoro della sua vita. È tutto gratis, è tutto autofinanziato. C’è in gioco la credibilità di un popolo. La sua vita e quella della regione dei nostri padri, e, se riusciamo… dei nostri figli”. Un #fiumeinpiena.

fonte: parallelo41

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like