CADAVERI3

Napoli. Uccisi e bruciati, parte da Scampia l’assalto alle piazze dello spaccio

on feb 23, 14 • by • with Commenti disabilitati su Napoli. Uccisi e bruciati, parte da Scampia l’assalto alle piazze dello spaccio

Napoli – Bruciare i corpi dei morti ammazzati (4 in 14 giorni tra Giugliano, Caivano e Grumo Nevano) significa renderli riconoscibili con difficoltà. Ritardare una reazione alla loro uccisione, lasciare meno prove a chi indaga sul regolamento di conti e l’assestamento di equilibri camorristici in corso. La...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale, Testata » Napoli. Uccisi e bruciati, parte da Scampia l’assalto alle piazze dello spaccio

Napoli – Bruciare i corpi dei morti ammazzati (4 in 14 giorni tra Giugliano, Caivano e Grumo Nevano) significa renderli riconoscibili con difficoltà. Ritardare una reazione alla loro uccisione, lasciare meno prove a chi indaga sul regolamento di conti e l’assestamento di equilibri camorristici in corso. La posta in gioco nei tre omicidi recenti sarebbe il supermarket dello spaccio nel Parco Verde di Caivano.

La massiccia presenza di forze dell’ordine a Scampia e gli arresti avrebbero costretto i referenti dei capi detenuti a cercare una piazza con le stesse caratteristiche di Scampia. La scelta sarebbe caduta su Caivano.

FONTE: ILMATTINO.IT

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like