Precipita l’ascensore all’ospedale. Paziente in barella ferisce due infermieri

on nov 5, 12 • by • with Commenti disabilitati su Precipita l’ascensore all’ospedale. Paziente in barella ferisce due infermieri

SALERNO – Non c’è pace per l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Dopo il furto di medicinali nella farmacia dell’ospedale, ieri un nuovo episodio ha destato clamore e preoccupazione: l’ascensore ha ceduto ed è scivolato senza controllo elettrico di un piano. Due le persone ferite, si...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale » Precipita l’ascensore all’ospedale. Paziente in barella ferisce due infermieri

SALERNO – Non c’è pace per l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Dopo il furto di medicinali nella farmacia dell’ospedale, ieri un nuovo episodio ha destato clamore e preoccupazione: l’ascensore ha ceduto ed è scivolato senza controllo elettrico di un piano. Due le persone ferite, si tratta di infermieri che sono stati ricoverati nel reparto di Ortopedia. Illesa, invece, la degente che stava sulla barrella: la donna nel violento impatto è volata dal lettino ed è finita addosso ai due paramedici.
Al momento ci sono degli accertamenti in corso, una piccola indagine interna, ma non si esclude che su quanto accaduto possa essere aperta una inchiesta da parte della magistratura. Bisogna soprattutto capire di chi siano le responsabilità: se delle ditta che non ha eseguito i controlli richiesti, o dei responsabili della sicurezza della struttura.
Intanto proseguono anche le indagini della polizia sul furto di medicinali. Ieri mattina il responsabile della farmacia ospedaliera ha formalizzato la denuncia in questura specificando il numero di medicinali portati via, la tipologia e il valore.

Si tratta non soltanto di medicine utilizzate per la cura della sclerosi multipla ma anche di salva-vita. Il tutto per un valore di seicentomila euro. Su quanto accaduto indaga ora la Squadra mobile con la collaborazione del reparto specializzato dei carabinieri del Nucleo Antisofisticazione.
Si cercano soprattutto i canali delle vendite sul mercato nero di questi medicinali. L’ipotesi è che dietro questo furto possa esserci un giro abbastanza importante di contrabbando di medicinali. Si sta anche cercando di capire se chi ha aperto la porta della farmacia e poi quella cella frigorifera aveva le chiavi o se ha semplicemente utilizzato un passepartout. Qualche risposta potrebbe arrivare di qui a qualche giorno non appena la Scientifica provvederà a consegnare al capo della Mobile, il vicequestore Claudio De Salvo, gli esisti dei rilievi eseguiti venerdì mattina in ospedale.
E ci sono anche verifiche in corso per capire cosa possa essere accaduto all’ascensore. Secondo i beninformati, sembra che da giorni infermieri e sanitari si sarebbero lamentati del cattivo funzionamento del sistema elettrico. Quando si pigiava il tasto del secondo piano, l’ascensore scendeva fin giù nei sotterranei del nosocomio. La cosa sarebbe anche stata segnalata ma la ditta incaricata della manutenzione, una società di Casalnuovo di Napoli, non avrebbe subito risposto alla richiesta di intervento.
Ieri mattina, poi, la sfiorata tragedia mentre due infermieri stavano portato per dei controlli una paziente dal reparto Malattie infettive, al terzo piano, al piano inferiore per eseguire delle visite.
I paramedici sono entrati in ascensore con la paziente sulla barrella e non hanno fatto neanche in tempo a premere il tasto per andare al secondo piano che all’improvviso l’ascensore è scivolato bloccandosi in maniera violenta al piano inferiore.

Appunto, il secondo. Il violento impatto ha fatto saltare la degente dalla barrella. La donna è finita addosso ai due infermieri, ferendoli. Entrambi hanno riportato contusioni e lievi ferite: uno dei due a colo e spalle, ll’altro al ginocchio. Uno dei due ne avrà per cinque giorni, il collega per dieci. Illesa, per fortuna la paziente che si è soltanto molto spaventata. Anche lei, comunque, è stata sottoposta a visite di controllo che hanno dato esisto positivo.

ilmattino.it

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like