SPACCIATORI ARRESTATI DALLA POLIZIA

on set 22, 12 • by • with Commenti disabilitati su SPACCIATORI ARRESTATI DALLA POLIZIA

I falchi del commissariato di Polizia Decumani hanno arrestato due marocchini, Sabiv Tarik e Maslouhi Nabil rispettivamente di 29 e 28 anni per i reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso tra loro e per il 28 enne anche il reato di rapina. I poliziotti poco dopo le 20.00 di [&hellip...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale » SPACCIATORI ARRESTATI DALLA POLIZIA

I falchi del commissariato di Polizia Decumani hanno arrestato due marocchini, Sabiv Tarik e Maslouhi Nabil rispettivamente di 29 e 28 anni per i reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso tra loro e per il 28 enne anche il reato di rapina.
I poliziotti poco dopo le 20.00 di ieri sera transitando in Via Carmignano hanno notato due giovani mentre a bordo di un ciclomotore avevano avvicinato i due cittadini extracomunitari consegnandogli dei soldi in cambio di sostanza stupefacente.
Gli agenti sono intervenuti riuscendo a bloccare i due spacciatori mentre i due acquirenti dopo aver lasciato cadere lo stupefacente riuscivano a far perdere le proprie tracce a bordo dello scooter.
Dal controllo i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato in totale 8 dosi di hascisc e 30 euro.
Gli agenti inoltre dal controllo hanno rinvenuto in tasca al 28 enne tre telefoni cellulari di ultima generazione tra cui un samsung wave 2 con la batteria e la sim smontate, cosa che ha insospettito gli agenti che hanno effettuato un controllo della memoria riuscendo a rintracciare il proprietario.
I poliziotti hanno accertato che il cellulare era di un 14 enne che era stato rapinato dal marocchino lo scorso sabato mentre si trovava in compagnia di altri coetanei intenti a giocare a pallone all’interno del centro direzionale.
La vittima ha raccontato ai poliziotti di come l’uomo impugnando un coltello aveva minacciato lui ed i suoi amici per rapinargli i telefoni cellulari per poi impossessarsi solo del suo.

I due sono stati condotti al carcere di Poggioreale, la droga ed i soldi sottoposti a sequestri mentre il cellulare è stato restituito alla vittima.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like