TORNA IN CARCERE "TOTOR 'A CAROGNA", SENATORE DEL CLAN MOCCIA

on ott 13, 12 • by • with Commenti disabilitati su TORNA IN CARCERE "TOTOR 'A CAROGNA", SENATORE DEL CLAN MOCCIA

Alla fine di una lunga battaglia legale finisce in carcere uno dei luogotenenti del clan Moccia: Salvatore Scafuto. Il reato ormai risale alla preistoria è stato commesso ben 28 anni fa. L’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita dai carabinieri della compagnia di Casoria e dai...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale » TORNA IN CARCERE "TOTOR 'A CAROGNA", SENATORE DEL CLAN MOCCIA

Alla fine di una lunga battaglia legale finisce in carcere uno dei luogotenenti del clan Moccia: Salvatore Scafuto. Il reato ormai risale alla preistoria è stato commesso ben 28 anni fa. L’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita dai carabinieri della compagnia di Casoria e dai militari della caserma di Afragola. “Totor a’carogn”, come è soprannominato nell’ambiente camorristico, è considerato dalla DDA uno dei maggiori esponenti del clan Moccia, la sua “importanza” è stata più volte sottolineata dai collaboratori di giustizia. Il provvedimento gli è stato notificato direttamente nella sua abitazione sita a via Fattori ad Afragola. Il reato contestatogli è associazione a delinquere finalizzata alle estorsioni aggravato dal fatto che avrebbe agito per favorire il clan. La battaglia processuale è stata lunghissima, oltre 20 anni di carte bollate, sentenze, appelli e rinvii. Alla fine, secondo quanto sentenziato dai giudici, nel 1984, in concorso con altri complici, impose una serie di estorsioni ad un noto imprenditore di Caivano la cui identità  è secretata dagli inquirenti per questioni di sicurezza. Al tempo “a’carogna” era l’uomo del clan che incuteva terrore, astro nascente del cartello criminale afragolese. Due anni fa il ras era stato tratto agli arresti in seguito all’operazione di polizia “Vortice”. La squadra mobile della Questura di Napoli eseguì 60 ordinanze di custodia cautelare decapitando a più livelli il clan. Quella indagine permise di svelare la struttura gerarchica-piramidale con nomi e ruoli. Ebbene, Salvatore Scafuto era uno dei cosiddetti senatori del clan.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like