UNA CENTRALE DEL FALSO SCOPERATA DALLA POLIZIA A RIDOSSO DI PIAZZA GARIBALDI

on set 26, 12 • by • with Commenti disabilitati su UNA CENTRALE DEL FALSO SCOPERATA DALLA POLIZIA A RIDOSSO DI PIAZZA GARIBALDI

Duro colpo, quello inferto ieri, dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, al mercato del falso e della pirateria audiovisiva. Nel corso di specifici controlli, i poliziotti hanno scoperto in Via Firenze, all’interno di uno stabile, un locale seminterrato utilizzato come deposito di merce...
Pin It

Home » Cronaca, Cronaca Locale » UNA CENTRALE DEL FALSO SCOPERATA DALLA POLIZIA A RIDOSSO DI PIAZZA GARIBALDI

Duro colpo, quello inferto ieri, dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, al mercato del falso e della pirateria audiovisiva.
Nel corso di specifici controlli, i poliziotti hanno scoperto in Via Firenze, all’interno di uno stabile, un locale seminterrato utilizzato come deposito di merce contraffatta di ogni genere.
Le persone che stazionavano nei pressi dello stabile, alla vista della Polizia, sono riuscite a dileguarsi in direzioni diverse.
Con l’ausilio di personale dei Vigili del Fuoco, gli agenti sono riusciti ad accedere all’interno del locale rinvenendo e sequestrando: 260 paia di scarpe Hogan, 550 paia di occhiali Carrera, 220 paia di occhiali Ray Ban, 40 orologi recanti prestigiose marche quali Rolex, Longines, Cartier, Bulgari, Ferrari, Breitling, Omega, Montblanc ed anche Guess, Gucci, D&G e Puma.
18 Borse, 40 pochette e 13 marsupi, recanti il marchio Louis Vuitton ed inoltre, 23 masterizzatori per cd e dvd, sintetizzatori, 2 lettori dvd, uno stereo Pioneer, 700 cd e dvd per Play station, privi del marchio SIAE, 2400 locandine di film e videogiochi.
I poliziotti hanno anche sequestrato la somma di €.700 suddivisa in banconote di vario taglio.
Il deposito è stato sequestrato mediante apposizione di sigilli.
In tarda mattinata, inoltre, il proprietario del deposito, avendo notato i sigilli, spontaneamente si è presentato dalla Polizia.
L’uomo, un 52enne, è stato denunciato in stato di libertà per i reati di violazione dei diritti d’autore e ricettazione.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like