ramaglia

Gino Ramaglia inaugura la mostra fotografica dal titolo “Blà Ljòs”

on gen 14, 14 • by • with Commenti disabilitati su Gino Ramaglia inaugura la mostra fotografica dal titolo “Blà Ljòs”

“Non mi è rimasto molto per spiegare perché odio quella moltitudine di colori. Non ho giustificazioni ma più li guardo e più mi feriscono. Troppo ardore, troppa inquietudine turbano l’anima nel profondo ed io non riesco a vivere senza senso di pace. Per questo ho plasmato un mondo monocromatico: affinché non...
Pin It

Home » Generale » Gino Ramaglia inaugura la mostra fotografica dal titolo “Blà Ljòs”

Non mi è rimasto molto per spiegare perché odio quella moltitudine di colori.
Non ho giustificazioni
ma più li guardo e più mi feriscono.
Troppo ardore, troppa inquietudine turbano l’anima nel profondo
ed io non riesco a vivere senza senso di pace.
Per questo ho plasmato un mondo monocromatico: affinché non ci ferisse.”

Nell’ambito del progetto di Vincenzo e Marco Ramaglia ‘Artisti in vetrina’, volto a promuovere i più interessanti artisti napoletani, il punto vendita ‘Gino Ramaglia’ inaugura sabato 18 gennaio 2014 alle ore 19:00 la mostra ‘Blà Ljòs’ di Sveva Robiony, giovanissima figura del mondo della fotografia partenopea.
“Sono nata ad Avellino nel 1993, vivo da sempre a Napoli ma il mio cuore si trova in un posto lontanissimo da me”, racconta Robiony, studentessa di Lettere moderne e artista emergente. “Ho scelto la fotografia come mio diario personale perché non necessita di parole per spiegarsi: solo di immagini, luci e, soprattutto, colori. È il mio mezzo speciale per raggiungere il mio cuore, ovunque si trovi.”
E questa volta la Terra in cui raggiungerlo è ‘Blà Ljòs’: ‘luce azzurra’ nella lingua islandese che l’artista sceglie per evocare un paese lontanissimo dalle nostre usanze e tradizioni, che sembra quasi vivere solo nella nostra fantasia.

“‘Blá Ljós’ è la quiete del mio spirito, la serenità del mio susseguirsi di emozioni,  la coerenza delle mie azioni”, aggiunge l’artista. “E’ il mondo che ho creato per conservare la mia anima. Credo che se davvero esistesse un luogo dove trovare riparo, non potrebbe essere che Azzurro”.

La mostra, introdotta il 18 gennaio da una performance dal vivo dell’artista, sarà disponibile presso il punto vendita “Gino Ramaglia” in via Broggia 9 fino al 31 gennaio 2014.

“Tornerò a prenderti, anima mia.

ma nella città della Luce Azzurra sarai eterna

e sarai salva.”

Maria Francesca Di Costanzo

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like