download

I film di inizio anno: The Butler e American Hustle

on gen 4, 14 • by • with Commenti disabilitati su I film di inizio anno: The Butler e American Hustle

Come ogni anno, a Gennaio, la programmazione cinematografica è ricca di pellicole interessanti, che aprono il primo weekend del mese, nella speranza che gli ultimi giorni festivi conducano numerosi spettatori al cinema. Ovviamente le uscite di inizio 2014 che destano maggiore curiosità provengono dagli Usa, in...
Pin It

Home » Generale » I film di inizio anno: The Butler e American Hustle

Come ogni anno, a Gennaio, la programmazione cinematografica è ricca di pellicole interessanti, che aprono il primo weekend del mese, nella speranza che gli ultimi giorni festivi conducano numerosi spettatori al cinema.
Ovviamente le uscite di inizio 2014 che destano maggiore curiosità provengono dagli Usa, in particolare sono due  i film che sfideranno il botteghino dell’Epifania e di cui inoltre, sentiremo parlare durante la prossima notte degli Oscar:

29215The Butler – Un maggiordomo alla casa bianca: la storia vera, tratta dalla vita di Eugene Allen, uomo di colore che ha servito alla casa bianca dal 1957 al 1986, testimone degli eventi politici e della vita di otto presidenti, interpretato da Forrest Whitaker, accompagnato in questo lungo percorso, da una carrellata di attori notissimi, a cominciare dalla brava Oprah Winfrey , la quale sui temi dello schiavismo della gente di colore e lotta alla discriminazione razziale, ha cominciato la sua carriera, recitando ne Il colore Viola (1985), guadagnando una nomination all’Oscar, prima di diventare la star dei talk show.
Con grande sentimentalismo, l film  racconta il conflitto tra il protagonista, che decide  di servire fedelmente i bianchi e il figlio, giovane idealista che si ribella allo status di segregazione razziale degli afroamericani e che si unirà ai movimenti dei Free Riders e alle Black Panthers, nella lunga strada alla conquista dei diritti civili.
Nonostante tutti gli attori, tra i quali figurano anche Lenny Kravitz e Mariah Carey, regalino una grande performance, il film non riesce davvero ad appassionare ma risulta solo una lunga panoramica sulle principali vicende della storia americana, sulle quali si snoda, la drammatica discriminazione della gente di colore.

 

christian BaleAmerican Hustle- l’apparenza inganna : Un’altra real story americana, ispirata infatti ad un’operazione sotto copertura che fece emergere gli affari sporchi e le collusioni con la mafia di uomini del congresso, alla fine degli anni ’70.  A maneggiare questa intricata storia, già candidata a 7 nomination ai Golden Globe, c’è il regista David O’Russel, a un anno dal successo de Il lato positivo , che ha fatto vincere l’Oscar a Jennifer Lawrence (http://www.dubito.it/rubriche/jennifer-lawrence-celebrita-del-2013/) , tra i protagonisti di questo nuovo film, insieme ad un cast strabiliante capeggiato da un fantastico Christian Bale, il quale quando c’è da acquistare o perdere peso è sempre sorprendente e con una pancetta abbondante e un ridicolo riporto, si trasforma nel mattatore della truffa, insieme ad una sensualissima Amy Adams, lontana ormai dal successo Disney di Come d’incanto (2007) e ad un ricciuto Bradley Cooper, ancora una volta oscurato da una donna, come in Il lato positivo.

Amy-Adams-costume

 

Piacevolissimo cinema d’intrattenimento, nonostante le 2h e 30 di pellicola, sullo sfondo dei favolosi anni ’70, che ci proietta in un’epoca di pettinature cotonate, abiti sgargianti  e succinti dai quali spuntano gambe feline dalle quale è impossibile staccare gli occhi, il tutto unito ad una colonna sonora coinvolgente che ne fa un film estremamente sensuale e godereccio. Da non perdere!

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like