BlackBerry in crisi, sarà ceduta alla finanziaria Fairfax

on set 24, 13 • by • with Commenti disabilitati su BlackBerry in crisi, sarà ceduta alla finanziaria Fairfax

BlackBerry ha accettato in linea di principio l‘offerta d’acquisto da 4,7 miliardi di dollari avanzata da un consorzio capitanato dalla finanziaria canadese Fairfax Holding. L’accordo con Fairfax prevede l’uscita dai listini di Blackberry per continuare una ristrutturazione degli investitori....
Pin It

Home » News, Tecnologia » BlackBerry in crisi, sarà ceduta alla finanziaria Fairfax

BlackBerry ha accettato in linea di principio l‘offerta d’acquisto da 4,7 miliardi di dollari avanzata da un consorzio capitanato dalla finanziaria canadese Fairfax Holding. L’accordo con Fairfax prevede l’uscita dai listini di Blackberry per continuare una ristrutturazione degli investitori. BlackBerry ha annunciato nei giorni scorsi tagli e previsto perdite operative per quasi un miliardo di dollari.

L’ADDIO DEI DUE FONDATORI gli amministratori delegati Jim Balsillie e Mike Lazaridis che di Rim è anche il fondatore, che a gennaio 2012 hanno abbandonato la barca in cattive acque e che hanno lasciato il posto al poco noto Thorsten Heins. Da allora le cose non sono andate meglio. Anzi, anche il 2013 che doveva essere l’anno del rilancio non è certo che si possa raccogliere qualche frutto e alla fine il tam tam in rete di una possibile cessione si è poi effettivamente concretizzato.
LA NOTIZIA E’ APPRODATA PRIMA SUL SITO Techcrunch che ha scritto: “La multinazionale sta valutando strategie alternative, compresa una possibile vendita o una joint venture con altre società”. A questo scopo è stato formato un comitato speciale. L’azienda ha confermato con una dichiarazione “Data l’importanza e la forza della nostra tecnologia e il settore in forte evoluzione in un mercato competitivo, è il momento giusto per esplorare alternative strategiche”. E’ evidente che  le principali ragioni della crisi sono imputabili al duopolio Apple-Android considerando che un colosso dell’elettronica come Nokia subisce una medesima crisi di vendite che fatica ad arginare. Non mancano, come sempre in questi casi, i licenziamenti, il personale sarà ridotto di 4500 unità, il che significa che circa il 35% dei circa 13000 dipendenti sarà estromesso dall’ azienda. L’annuncio ha fatto precipitare il titolo di Blackberry in borsa. Dopo alcune ore di sospensione, alla ripresa delle contrattazioni, BBRRY è arrivato a perdere anche più del 20%, chiudendo poi a -17,06% anche se poi nell’after hour ha continuato a perdere terreno.

FAIRFAX è guidato da Prem Watsa, 63enne finanziere di origine indiana che per i suoi investimenti di successo ha promesso di “aprire un nuovo e entusiasmante capitolo per BlackBerry” e garantito “immediato valore” per i soci.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like