benventuti-in-casa-esposito-augusteo-2014

ALL’AUDITORIUM CAIVANO ARTE ARRIVA PAOLO CAIAZZO IN “BENVENUTI IN CASA ESPOSITO”

on mar 12, 14 • by • with Commenti disabilitati su ALL’AUDITORIUM CAIVANO ARTE ARRIVA PAOLO CAIAZZO IN “BENVENUTI IN CASA ESPOSITO”

Nessuno ha imposto a Tonino Esposito di fare il delinquente. Eppure lui vuole farlo a tutti i costi, anche se è sfigato e imbranato. Perchè vuole mostrarsi forte agli occhi di tutti. E perchè è perseguitato dal ricordo del padre Gennaro, che prima di essere ucciso è stato un boss potente e riverito nel rione...
Pin It

Home » Eventi, News, Notizie flash, Rubriche, Testata » ALL’AUDITORIUM CAIVANO ARTE ARRIVA PAOLO CAIAZZO IN “BENVENUTI IN CASA ESPOSITO”

Nessuno ha imposto a Tonino Esposito di fare il delinquente. Eppure lui vuole farlo a tutti i costi, anche se è sfigato e imbranato. Perchè vuole mostrarsi forte agli occhi di tutti. E perchè è perseguitato dal ricordo del padre Gennaro, che prima di essere ucciso è stato un boss potente e riverito nel rione Sanità, a Napoli.

Così Tonino, tra incubi e imbranataggini, resta coinvolto in una serie di tragicomiche disavventure che lo portano a scontrarsi con i familiari, con le spietate leggi della criminalità e con il capoclan Pietro De Luca detto ‘O tarramoto, che ha preso il posto del padre. E quando non ce la fa più, quando tutto e tutti si accaniscono contro di lui, va nell’antico Cimitero delle Fontanelle a conversare con un teschio che secondo la leggenda è appartenuto a un Capitano spagnolo.

Nel tentativo di riportarlo sulla strada dell’onestà, il teschio del Capitano si trasforma in un fantasma e appare a Tonino ogni volta che lo vede in difficoltà. Dalla comica “collaborazione” tra i due co-protagonisti della commedia nascono episodi esiilaranti, che trovano il loro culmine nel periodo in cui Tonino, dopo aver messo nei guai ‘o tarramoto, assume la reggenza del clan e adotta un “programma di governo” che prevede, tra l’altro, comportamenti virtuosi ed ecocompatibili da parte dei camorristi che fanno parte della cosca.

Intorno a Tonino, al Capitano e a De Luca si muovono altri personaggi memorabili: Patrizia, moglie di Tonino, procace e autoritaria; i suoi genitori Gaetano e Assunta, che si strapazzano di continuo; Manuela, vedova del boss Gennaro, donna dai nobili sentimenti; Tina, figlia di Tonino e Patrizia, ragazza ribelle e contestatrice.

Non manca, in casa Esposito, una presenza animalesca: Sansone, un’iguana del genere meditans, che fa da contrappunto a tutti i divertenti momenti della commedia.

L’opera – che si avvale della partecipazione straordinaria in video di noti attori partenpei – con dialoghi irresistibili, colpi di scena e messaggi di grande valore etico, mostra gli aspetti più cafoni e ridicoli della criminalità, rispolvera la grande tradizione comica napoletana, e fa ridere e riflettere.

Un modo nuovo di raccontare e denunciare la malavita, perfettamente in linea con i cotenuti del romanzo bestseller Benvenuti in cas Esposito, che è stato un vero e proprio caso letterario. Un libro che ha scalato le clessifiche grazie al passaparola e all’entusiasmo di migliaia di lettori in tutt’Italia, e che è stato adottato da scuole, istituzioni pubbliche, associazioni antimafia, comitati civici, gruppi che si battono per la Legalità.

Gli Esposito stanno arrivando. Preparatevi a ridere insieme a loro!

 

Informazioni e Prenotazioni

AUDITORIUM CAIVANO ARTE

Via Necropoli – 80023 CAIVANO (NA)

Tel/fax 0818363280 – e-mail: caivanoarte@libero.it

www.auditoriumcaivano.it

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like