autostrade

Autostrade, arrivano gli sconti per i pendolari: ecco come ottenerli

on feb 8, 14 • by • with Commenti disabilitati su Autostrade, arrivano gli sconti per i pendolari: ecco come ottenerli

Gli sconti per i pendolari che si servono dell’autostrada sono partiti, come annunciato, dallo scorso primo febbraio, ma a partire indicativamente dal 25 febbraio sarà materialmente possibile indicare il percorso effettuato sul sito Telepass. Lo annuncia in una nota il ministero dei Trasporti. Lo sconto verrà...
Pin It

Home » News, Notizie flash, Testata » Autostrade, arrivano gli sconti per i pendolari: ecco come ottenerli

Gli sconti per i pendolari che si servono dell’autostrada sono partiti, come annunciato, dallo scorso primo febbraio, ma a partire indicativamente dal 25 febbraio sarà materialmente possibile indicare il percorso effettuato sul sito Telepass.

Lo annuncia in una nota il ministero dei Trasporti. Lo sconto verrà calcolato al termine del mese in cui vengono effettuati i transiti ed applicato nella prima fattura successiva, e sarà retroattivo, cioè partirà dal primo giorno del mese in cui viene fatta la richiesta.

Il ministro Maurizio Lupi e il presidente Aiscat Fabrizio Palenzona ricordano nella nota che lo sconto è operativo dal 1 febbraio 2014, e durerà sino al 31 dicembre 2015, lo sconto sui pedaggi autostradali per i pendolari. A tal fine verranno stipulati singoli accordi tra il Ministero e le concessionarie autostradali per disciplinare le specificità di ciascuna. Ecco il piccolo vademecum messo a punto dal ministero per usufruire dello sconto.

CHI PUÒ USUFRUIRE DELLE AGEVOLAZIONI TARIFFARIE? 
Tutti i possessori di Telepass (con contratti family, business e ricaricabili, abbinati a persone fisiche ed a veicoli di classe A) che abbiano effettuato la registrazione e che utilizzino l’autostrada come pendolari tra due stazioni predefinite, con percorso massimo di 50 chilometri. La percentuale di sconto è proporzionale al numero dei viaggi e non alla loro lunghezza (è cioè identica per chi fa pochi chilometri e per chi ne fa fino a 100 in un giorno tra andata e ritorno).

COME SI APPLICANO GLI SCONTI?
Sino a 20 transiti mensili non viene applicato nessuno sconto. A partire dal 21 transito lo sconto (per tutti e 21 i viaggi effettuati) sarà dell’1% e crescerà linearmente (2% del pedaggio complessivo per 22 transiti effettuati, 3% per 23 viaggi…) fino al 20% del pedaggio complessivo che scatta dopo il 40 transito. Chi fa 41 viaggi, cioè, avrà su tutti e 41 e sino al 46 viaggio (i giorni lavorativi in un mese sono al massimo 23) lo sconto del 20%. Per i transiti successivi al 46 viaggio si paga la tariffa intera. Lo sconto è applicato per un massimo di due viaggi al giorno, compresi i festivi, e non è cumulabile con altre agevolazioni/iniziative di modulazione tariffaria.

COME FARE?
Basta andare, a partire indicativamente dal 25 febbraio 2014 (gli sconti sono comunque validi dal 1 febbraio) sul sito Telepass (www.telepass.it) o sul sito/ufficio della Concessionaria interessata, definendo il percorso che si utilizza abitualmente, indicando il casello di entrata e quello di uscita. Per il sistema aperto – in cui il cliente non effettua la transazione che permette di stabilire da dove si proviene e/o dove si è diretti – il cliente indicherà il casello / la barriera di attraversamento, ad esempio A8 Milano Nord e A12 Roma ovest. L’elenco dei percorsi di lunghezza inferiore a 50 chilometri sarà reso disponibile presso i siti/uffici di cui sopra. Lo sconto verrà calcolato al termine del mese in cui vengono effettuati i transiti ed applicato nella prima fattura successiva, e sarà retroattivo, cioè partirà dal primo giorno del mese in cui viene fatta la richiesta. «Queste agevolazioni – sottolinea Lupi nella nota – sono valide sulla rete autostradale e dureranno fino al 31 dicembre 2015. È una realtà e non una promessa. Abbiamo voluto dare un segnale chiaro ai pendolari, una categoria che oggi soffre la crisi economica e sulla quale l’impatto degli aumenti dei pedaggi si faceva sentire in modo significativo». Per Palenzona si tratta di «una sperimentazione che ci auguriamo raccolga il gradimento della categoria dei pendolari che molto spesso non ha altre alternative per raggiungere il posto di lavoro. Ci auguriamo allevii le loro difficoltà per questo difficile momento».

fonte: ilmattino.it

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like