CUBA, SVOLTA STORICA: I CITTADINI CUBANI POTRANNO VIAGGIARE LIBERAMENTE

on ott 16, 12 • by • with Commenti disabilitati su CUBA, SVOLTA STORICA: I CITTADINI CUBANI POTRANNO VIAGGIARE LIBERAMENTE

A partire dal 13 gennaio 2013, i cittadini cubani avranno tutta la libertà di lasciare Cuba e poter viaggiare fuori dall’isola, senza richiedere alcun permesso dalle autorità. Basterà un passaporto in corso di validità ed eventuali visti a seconda del paese in cui si è diretti, come annunciato dal giornale del...
Pin It

Home » Esteri, Notizie flash » CUBA, SVOLTA STORICA: I CITTADINI CUBANI POTRANNO VIAGGIARE LIBERAMENTE

A partire dal 13 gennaio 2013, i cittadini cubani avranno tutta la libertà di lasciare Cuba e poter viaggiare fuori dall’isola, senza richiedere alcun permesso dalle autorità.
Basterà un passaporto in corso di validità ed eventuali visti a seconda del paese in cui si è diretti, come annunciato dal giornale del partito Granma. Sono 50 anni che l’opposizione cubana lotta per ottenere la libertà nei viaggi all’estero, simbolo delle restrizioni maggiori del regime castrista.

 

Anche perché, prima di questa legge, i cubani potevano lasciare l’isola solo con un’autorizzazione scritta da parte del governo e sempre a sua discrezione. Tra l’altro tale richiesta doveva essere accompagnata da una lettera d’invito e non potevano lasciare Cuba per più di 11 mesi. Se fossero stati violati questi termini, ai cittadini cubani sarebbero stati confiscati i loro beni e addirittura considerati espatriati in via definitiva, senza alcuna possibilità di tornare. Dopo le riforme del 2011 che hanno provato a dare un’impronta “privatista” all’economia cubana, questo è il cambiamento più significativo che avviene nell’isola.

 

I cittadini cubani che vanno all’estero potranno rimanervi per 24 mesi, e per periodi superiori invece dovranno richiedere un permesso del Consolato cubano.
Alle categorie come medici (non ci dimentichiamo che quelli cubani sono considerati tra i migliori del mondo, ndr) , militari e professionisti, considerati “una parte importante della società”, verranno applicate alcune misure restrittive particolari, per scongiurare un’eventuale “fuga di cervelli”.
Misure queste, stando a quello che scrive Granma online, volte a scongiurare la politica interventista del vicino Usa e dei suoi alleati. Le restrizioni ai professionisti sono giustificate dal fatto di voler preservare e tutelare il capitale umano frutto della Rivoluzione contro il furto dei talenti fatto dai potenti.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like