pirati-caraibi-disneyland-camper

Dramma a Disneyland Paris. Grave un bambino di 5 anni

on ott 31, 13 • by • with Commenti disabilitati su Dramma a Disneyland Paris. Grave un bambino di 5 anni

Un bambino di 5 anni lotta tra la vita e la morte dopo un incidente al parco di divertimenti Disneyland Paris. Il piccolo, ora ricoverato all’ospedale pediatrico Necker della capitale francese, è rimasto gravemente ferito dopo essere caduto da una barca dell’attrazione “Pirati dei Caraibi”. La...
Pin It

Home » News, Notizie flash » Dramma a Disneyland Paris. Grave un bambino di 5 anni

Un bambino di 5 anni lotta tra la vita e la morte dopo un incidente al parco di divertimenti Disneyland Paris. Il piccolo, ora ricoverato all’ospedale pediatrico Necker della capitale francese, è rimasto gravemente ferito dopo essere caduto da una barca dell’attrazione “Pirati dei Caraibi”.

La prefettura locale di Seine-et-Marne, dove si trova il parco, ha spiegato che il bambino è scivolato da un’imbarcazione dell’attrazione prima di urtare contro il mezzo che seguiva, rimanendo incastrato tra la barca e la banchina nonostante il tentativo del padre di metterlo in salvo.

Le autorità francesi hanno aperto un’indagine per chiarire le circostanze che hanno condotto all’incidente. Nell’aprile 2011, cinque persone erano rimaste ferite, di cui una in modo grave, sul trenino della miniera, variante stile western delle montagne russe, una delle attrazioni più famose di Disneyland Parigi. Nel novembre 2008, un giovane aveva invece sbattuto la testa dopo essere precipitato da un’altra giostra a sette metri di altezza. A gennaio, infine, quattro persone erano rimaste leggermente ferite nell’incidente di un treno a vapore.

Il direttore di Disneyland Paris si è limitato a confermare l’incidente, senza senza però fornire ulteriori dettagli. “L’attrazione è momentaneamente chiusa e siamo al fianco della famiglia“, ha aggiunto una fonte del parco divertimenti, precisando che si tratta del primo incidente di questo tipo.

 

(tgcom24.it)

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like