Tragedia del Vajont: ottobre 1963. 2013: Premio Vajont- Per non dimenticare

on gen 16, 13 • by • with Commenti disabilitati su Tragedia del Vajont: ottobre 1963. 2013: Premio Vajont- Per non dimenticare

A Longarone, simbolo della strage,  si terrà il premio organizzato dall’Agenzia Promoter, per ricordare le vittime. Sono cinquanta gli anni trascorsi dalla strage del Vajont avvenuta il 9 Ottobre 1963. A commemorazione di tale anniversario si terrà il Premio Vajont, un evento realizzato per sensibilizzare ...
Pin It

Home » Generale, Notizie flash » Tragedia del Vajont: ottobre 1963. 2013: Premio Vajont- Per non dimenticare

A Longarone, simbolo della strage,  si terrà il premio organizzato dall’Agenzia Promoter, per ricordare le vittime.

Sono cinquanta gli anni trascorsi dalla strage del Vajont avvenuta il 9 Ottobre 1963. A commemorazione di tale anniversario si terrà il Premio Vajont, un evento realizzato per sensibilizzare  e,  soprattutto, per non dimenticare, le vittime di stragi naturali e tutti coloro che in tale tragica occasione hanno perso la vita. Le cause di un simile disastro, inizialmente attribuite alla cattiva costruzione della  diga stessa, sono da addossarsi alla frana di una parte del monte Toc, che portò alla rottura della diga e al conseguente straripamento delle acque, tale da generare un’ onda che invase completamente il fondovalle  veneto, tra cui la città di Longarone.

E sarà proprio Longarone, città simbolo di una grande forza, i cui abitanti hanno ricostruito una città distrutta, ad ospitare il premio. Un importante progetto,  che nasce da una idea di  Salvo Nugnes, Direttore dell’Agenzia Promoter, e manager di personaggi noti. Legato fin dalla giovinezza  a questi luoghi ha permesso  che tale tragedia, che ha contato quasi 2000 vittime,  resti ancora viva nella mente di tutti.

Il Premio Vajont,  diviso in sezioni  e a cadenza annuale,  conta il sostegno di prestigiosi patrocini, ed attraverso un comitato di esperti e intellettuali italiani, premierà  personalità che si sono distinte a livello socio-umanitario in numerosi campi come il volontariato, la scienza, l’ ingegneria, la cultura  e l’arte. Tra i nomi dei premiati spiccano quelli di Margherita Hack, Rosy Garbo, Moreno Morello, e molti altri.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like