"VELINA RACCOMANDATA", TRA LE POLEMICHE HA DEBUTTATO ALESSIA REATO

on set 27, 12 • by • with Commenti disabilitati su "VELINA RACCOMANDATA", TRA LE POLEMICHE HA DEBUTTATO ALESSIA REATO

L’AQUILA È la città della festa di Sant’Agnese e delle malelingue, ma, questa volta, sembrava proprio che l’orgoglio cittadino avrebbe potuto avere il sopravvento sulla tradizione popolare. E, invece,niente da fare. La voglia del pettegolezzo è più forte anche della fierezza e del compiacimento di avere...
Pin It

Home » Curiosità, Generale, Notizie flash » "VELINA RACCOMANDATA", TRA LE POLEMICHE HA DEBUTTATO ALESSIA REATO

L’AQUILA È la città della festa di Sant’Agnese e delle malelingue, ma, questa volta, sembrava proprio che l’orgoglio cittadino avrebbe potuto avere il sopravvento sulla tradizione popolare. E, invece,niente da fare. La voglia del pettegolezzo è più forte anche della fierezza e del compiacimento di avere un’aquilana a Striscia la notizia. La vittoria di Alessia Reato, la nuova velina mora, è l’ennesimo elemento di divisione della città, anche se su un piano più frivolo. Accanto a chi gioisce nel sapere che un po’ di aquilanità salirà sul bancone del famoso tg satirico, c’è anche chi pensa a una vittoria decisa a tavolino e, tra i commenti della pagina facebook della nuova velina, la definisce una «raccomandata».

Ad attivare le malelingue, il fatto che «la bella abruzzese è figlia del patron italiano della Kirby, Marco Reato, e sorella di un giocatore che in passato ha militato nelle giovanili del Milan, Fabio». «Logico che vinca lei, è straraccomandata, papà ricco, ex sponsor dell’Inter, ora sponsor del Milan, fatalità dove gioca il figlio», un altro post al veleno.
Accanto alle frecciatine, però, ci sono anche smentite decise e frasi di stima e riconoscimento: «Bisognerebbe informarsi prima. Il papà non è più manager Kirby ma Squesito. Il fratello non gioca nel Milan ma in Lega Pro. E lei, in quanto a freschezza e fisique du role (scritto così, ndr), non ha nulla da invidiare alle altre concorrenti che ha già battuto. Punto», è scritto tra i commenti di Abruzzoweb. E ancora: «Tutta invidia: è bella, spigliata e poi per mero campanilismo gli aquilani dovrebbero essere contenti e sostenerla. Brava Alessia falli schiattare tutti!»; «all’Aquila se sei un cm + alta, se pesi un grammo in meno o se hai un abito diverso…. apriti cielo! Non ci bastava essere la città del pettegolezzo con Sant’Agnese, ora anche quella dell’invidia… elementi essenziali per L’Aquila capitale della Cultura…. come siamo messi!».

«Sei bellissima, meritavi di vincere», scrive qualcuno, infine, sulla pagina facebook ufficiale della nuova velina. Alessia, questa sera, con la velina bionda Giulia Calcaterra, sarà al suo primo «stacchetto», in apertura della nuova stagione di Striscia la notizia condotta da Ezio Greggio e Michelle Hunziker. E sul «bancone», con lei, salirà orgogliosamente un pezzo dell’Aquila. Alla faccia delle malelingue e degli invidiosi perché dall’incubo, che dura da tre anni, si esce un po’ anche così. Fieri di un’aquilana alla ribalta nazionale.

ilmessaggero.it

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like