VOCI DAL MONDO DELLA CANZONE NAPOLETANA

on mar 19, 13 • by • with Commenti disabilitati su VOCI DAL MONDO DELLA CANZONE NAPOLETANA

Le Radio private e pubbliche continuano a coltivare il filone della canzone napoletana, alcune facendo riferimento esclusivamente ai Neomelodici, altre, specie quelle nazionali, dando spazio ai grandi cantautori già conosciuti nel mondo. La “vena napoletana” è sempre in grande condizione di creatività . C’è...
Pin It

Home » News, Notizie flash » VOCI DAL MONDO DELLA CANZONE NAPOLETANA

Le Radio private e pubbliche continuano a coltivare il filone della canzone napoletana, alcune facendo riferimento esclusivamente ai Neomelodici, altre, specie quelle nazionali, dando spazio ai grandi cantautori già conosciuti nel mondo. La “vena napoletana” è sempre in grande condizione di creatività .
C’è un mondo di artisti che incontra difficoltà a farsi conoscere, nonostante l’alto livello musicale e poetico che esprime, e a questo terzo comparto la nostra rivista pone maggiormente attenzione.
Sono tanti gli autori che, semmai senza aver incontrato, o addirittura cercato, il produttore di successo, tirano fuori dal mare delle loro sensibilità i riverberi dell’incanto del Golfo,
i sentimenti, le speranze, le gioie, le indignazioni della gente comune, rivestendoli di toni nuovi e contemporaneamente antichi. E’ il caso, per esempio, di Nunzio Cristiano, un artista a tutto tondo, poeta e scrittore di testi musicali per le sue esibizioni e per quelle di altri. Segue il suo estro artistico nelle sue pause di vita quotidiana e nelle sue punte di parossismo produttivo: le sue esibizioni pubbliche
non seguono un preciso programma, avvengono quando lui sente di dover scaricare la sua foga creativa prima che, esausto, torni a sentire la necessità di chiudersi di nuovo
nel più completo ritiro nella sfera privata.
Il suo strumento preferito è la chitarra : lui parte dalla chitarra ma, una volta creato il pezzo musicale, passa all’arrangiamento strumentale. Così sono venute fuori composizioni di sola musica, alcune a sostegno di pieces teatrali, di documentari, di cortometraggi, altre per mera e improvvisa ispirazione poetica.
In realtà, gli piace di più sposare musica e poesia e portare i suoi pezzi in giro per le province di Napoli e Caserta con l’attività di posteggia, in ristoranti, pub, e locali notturni. Spesso, in pubblico, impiega il tradizionalissimo mandolino di cui, come per la chitarra, è autodidatta. Si fa conoscere con gli stessi mezzi che adopera Gino Licata, che già abbiamo avuto modo di segnalare su questa rivista, pubblicando su Youtube, My Space e Facebook.
Ha naturalmente una sua cerchia ristretta di fans a Caivano, Frattamaggiore, Afragola, e Caserta ma sono in tanti ad aspettare le sue canzoni.
L’ultima è “ Aspetto a te” che ha tutti i numeri per essere annoverata tra i classici della tradizione napoletana, sia sul piano della resa musicale,sia per la vena intimistica delle
parole “Inquisizione” è un altro titolo delle sue ultime produzioni, giocata su un altro piano, quello sociale di cui si sente partecipe e persona attiva.
Attendiamo a breve qualche nuovo exploit di Nunzio Cristiano.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like