CAIVANO. ANCHE L’ASSESSORE PERNA SE NE VA, IN DISSIDIO CON IL SUO PARTITO

on apr 16, 13 • by • with Commenti disabilitati su CAIVANO. ANCHE L’ASSESSORE PERNA SE NE VA, IN DISSIDIO CON IL SUO PARTITO

(ARTICOLO DI FRANCESCO CELIENTO) CAIVANO – Era nell’aria come avevamo scritto nell’ultimo articolo sulla scuola “Matilde Serao”. Stamane 16 Aprile l’assessore alla pubblica istruzione Bartolomeo Perna ha rassegnato le dimissioni dall’incarico. Non si conoscono ancora le motivazioni ufficiali del gesto....
Pin It

Home » Politica, Politica Locale » CAIVANO. ANCHE L’ASSESSORE PERNA SE NE VA, IN DISSIDIO CON IL SUO PARTITO

(ARTICOLO DI FRANCESCO CELIENTO) CAIVANO – Era nell’aria come avevamo scritto nell’ultimo articolo sulla scuola “Matilde Serao”. Stamane 16 Aprile l’assessore alla pubblica istruzione Bartolomeo Perna ha rassegnato le dimissioni dall’incarico. Non si conoscono ancora le motivazioni ufficiali del gesto.

Dopo pochi giorni, dunque, un altro abbandono nella giunta Falco, adesso ridotta a sette unità. Perna doveva già lasciare per una sorta di turn-over all’interno del Partito Democratico, ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la vicenda della “Matilde Serao” per cui il partito di Bersani, soprattutto la vasta area di dissidenti interni, lo mise sotto accusa in un’infuocata assemblea.

Difatti, mentre il partito aveva votato contro il pagamento delle quote in Consiglio Comunale due anni prima, l’assessore in giunta comunale aveva, invece, avallato la decisione dell’esecutivo di far pagare la retta ai genitori degli alunni. Inoltre, secondo alcune indiscrezioni, Perna non avrebbe seguito anche in altri casi le indicazioni del partito.

Infine, avrà pesato certamente anche il conflitto di interesse già denunciato dal Pdl ad inizio incarico, ma ignorato dal Partito Democratico: Perna è stato infatti dirigente scolastico di un istituto del territorio e allo stesso tempo assessore alla scuola nel momento in cui si è deciso quali scuole sopprimere o accorpare e quali no. Le dimissioni sono giunte due giorni dopo in cui è comparso per la prima volta in edicola “Il Foglio Democratico”, giornale ufficiale del Pd caivanese, che guarda caso in prima pagina ha pubblicato un articolo in cui si elencano i meriti dell’assessore dimissionario.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like