CAIVANO. LE MAMME PROTESTANO PER I RIFIUTI E I TOPI A SCUOLA

on set 27, 12 • by • with Commenti disabilitati su CAIVANO. LE MAMME PROTESTANO PER I RIFIUTI E I TOPI A SCUOLA

Mattinata di tensione quella che si è vissuta ieri nei pressi dello stabile che ospita la sede del Comune di Caivano. I manifestanti sono indignati perché, dall’inizio della settimana, a Caivano sono presenti dei cumuli di rifiuti agli angoli delle strade. Come mai? La raccolta è posta in essere a macchia di...
Pin It

Home » Politica, Politica Locale » CAIVANO. LE MAMME PROTESTANO PER I RIFIUTI E I TOPI A SCUOLA

Mattinata di tensione quella che si è vissuta ieri nei pressi dello stabile che ospita la sede del Comune di Caivano. I manifestanti sono indignati perché, dall’inizio della settimana, a Caivano sono presenti dei cumuli di rifiuti agli angoli delle strade. Come mai? La raccolta è posta in essere a macchia di leopardo per la difficoltà degli impianti preposti allo smaltimento e per l’agitazione dei dipendenti della società preposta alla raccolta. L’atmosfera è di quelle pesanti. La situazione potrebbe degenerare. Nel Parco Verde, in segno di protesta, le mamme hanno deciso di non accompagnare i figli a scuola (istituto materno ndr). A quanto pare in questi giorni si era manifestata la presenza di topi nella struttura. Il preside del III circolo didattico Bartolomeo Perna, nonché vicesindaco, dalle colonne del Mattino afferma: “Abbiamo insieme all’ASL provveduto ad avviare la derattizzazione. Le sette classi della materna sono state trasferite provvisoriamente presso l’altro istituto distante circa cento metri. Lunedì i bimbi potranno ritornare nelle proprie aule”. I genitori degli alunni del Parco Verde si sono mobilitati dal popoloso quartiere fino a via De Gasperi, sede del municipio, dove hanno inscenato la protesta chiedendo più attenzione per gli istituti scolastici e per la raccolta dei rifiuti all’interno delle palazzine popolari. Per calmierare la situazione si è dovuto ricorrere alla presenza delle forze dell’ordine chiamate sul posto per vigilare sul corretto e “tranquillo” svolgimento della manifestazione. Anche gli operai della ditta Alba Paciello sono arrivati sul luogo della protesta per assistere agli sviluppi della vertenza sindacale. Lo scorso 21 settembre le sigle sindacali hanno avviato una procedura di raffreddamento annunciando lo stato d’agitazione. Ritardi nei pagamenti delle spettanze mensili e altre inadempienze su accordi presi in passato hanno reso necessario un vertice ieri mattina tra il primo cittadino Antonio Falco e i responsabili della ditta Alba Paciello. Secondo il rappresentante sindacale Favoccia le cose sono andate nella giusta direzione e sono state risolte le controversie. Poco dopo l’incontro è ripresa la raccolta ma ad oggi i cumuli, in alcune zone della città, ci sono ancora. Ci vorrà ancora qualche ora per tornare completamente alla normalità.

FONTE: ilmattino

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like