COLPO DI SCENA, IL PD INVITA PERNA A RITIRARE LE DIMISSIONI

on apr 18, 13 • by • with Commenti disabilitati su COLPO DI SCENA, IL PD INVITA PERNA A RITIRARE LE DIMISSIONI

(ARTICOLO DI FRANCESCO CELIENTO) CAIVANO – In nemmeno 24 ore il Partito Democratico, che ieri sera 16 Aprile ha tenuto una riunione interna, ha chiesto al suo assessore Bartolomeo Perna di restare in giunta e quindi ritirare le dimissioni presentate in mattinata. E’ stato lo stesso segretario del Pd, Iuri...
Pin It

Home » Politica, Politica Locale » COLPO DI SCENA, IL PD INVITA PERNA A RITIRARE LE DIMISSIONI

(ARTICOLO DI FRANCESCO CELIENTO) CAIVANO – In nemmeno 24 ore il Partito Democratico, che ieri sera 16 Aprile ha tenuto una riunione interna, ha chiesto al suo assessore Bartolomeo Perna di restare in giunta e quindi ritirare le dimissioni presentate in mattinata. E’ stato lo stesso segretario del Pd, Iuri Bervicato, ieri pomeriggio ad ufficializzare le dimissioni di Perna, che stamane (17 Aprile) invece ha inviato agli organi di informazione un altro comunicato che spiegava che “il Coordinamento del Partito Democratico del 16 aprile, vista la riprogrammazione degli obiettivi amministrativi in atto da parte dell’amministrazione e quindi del partito stesso, chiede ancora una volta al professor Perna, di fare un ulteriore sforzo al fine definire e programmare compiutamente il lavoro da fare ancora relativamente alle proprie deleghe. Pertanto, le dimissioni presentate dal nostro assessore sono respinte”.

Una vicenda che si arricchisce di misteri, visto che la sostituzione di Perna, come scritto da noi e confermato dal Pd, era nell’aria e quindi non si capisce perché il partito non l’abbia fermato prima, a meno che il gesto sia stato improvviso e non concordato.

Un’indiscrezione dice che la testa dell’assessore sarebbe stata chiesta ufficialmente dal gruppo di dissidenti a fine settimana scorsa, i quali peraltro desiderano che il partito esca dall’attuale sgangherata maggioranza di governo cittadino. Chissà se ora l’assessore Perna preferirà la famiglia, queste sono le motivazioni ufficiali delle dimissioni – da prendere con le molle ovviamente –  oppure il partito e rimarrà ancora in giunta comunale.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like