Di Lello (Psi): “Il Vesuvio esploderà ma il Parlamente non se ne occupa. Sono primo firmatario mozione neppure approdata in Aula”

on set 7, 13 • by • with Commenti disabilitati su Di Lello (Psi): “Il Vesuvio esploderà ma il Parlamente non se ne occupa. Sono primo firmatario mozione neppure approdata in Aula”

Così su Facebook Marco Di Lello, capogruppo campano del Partito Socialista Italiano: “Il Vesuvio esploderà, serve un piano per l’emergenza, ma il Parlamento si occupa di cose meno urgenti. È quanto afferma il capogruppo del PSI, che ha scritto alla presidente Boldrini per sollecitare un dibattito,...
Pin It

Home » Politica, Politica Locale, Testata » Di Lello (Psi): “Il Vesuvio esploderà ma il Parlamente non se ne occupa. Sono primo firmatario mozione neppure approdata in Aula”

Così su Facebook Marco Di Lello, capogruppo campano del Partito Socialista Italiano:

“Il Vesuvio esploderà, serve un piano per l’emergenza, ma il Parlamento si occupa di cose meno urgenti.

È quanto afferma il capogruppo del PSI, che ha scritto alla presidente Boldrini per sollecitare un dibattito, sottolineando che la questione è ben chiara per gli scienziati come è emerso durante i lavori in corso della conferenza mondiale dei geoparchi ad Ascea, nel Cilento.

“L’allarme è stato rilanciato questa mattina dallo scienziato giapponese Nakada Setsuya, fra i massimi esperti al mondo, ma la pericolosità della situazione è ben nota a tutti anche a causa della grande quantità di ‘rischio esposto’ cioè di popolazione interessata dagli eventuali fenomeni vulcanici. Il consiglio regionale della Campania nel 2003 ha varato un piano di decompressione abitativa denominato VesuVia, vincitore del primo premio assoluto al Forum PA 2005 e riconosciuto come best practice da organismi internazionali, ma da allora il carico abitativo nella zona rossa vesuviana si è aggravato.

Di Lello ricorda alla Boldrini che di aver presentato quale primo firmatario una mozione per richiamare l’attenzione del Parlamento e del Governo sulla situazione del Vesuvio sin dal 17 maggio scorso e che la mozione “non neppure approdata all’esame dell’Aula. Dobbiamo forse aspettare – conclude il parlamentare socialista – che parli per primo il Vesuvio?”

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like