DIRETTA PDL CAMPANIA. D’Anna: “Radicali che raccoglievano firme cacciati dalla festa dell’Unità” De Girolamo: “Agibilità politica per uomo che ha preso milioni di voti”

on set 1, 13 • by • with Commenti disabilitati su DIRETTA PDL CAMPANIA. D’Anna: “Radicali che raccoglievano firme cacciati dalla festa dell’Unità” De Girolamo: “Agibilità politica per uomo che ha preso milioni di voti”

  Il Senatore Vincenzo D’Anna del Pdl eletto in Campania:  “Un esempio di tolleranza dei “Sinceri Democratici” del PD. Cacciati i Radicali che raccoglievano firme per il referendum dalla festa dell’Unità” Il Ministro delle politiche agricole e deputata eletta in Campania 2...
Pin It

Home » Politica, Politica Locale » DIRETTA PDL CAMPANIA. D’Anna: “Radicali che raccoglievano firme cacciati dalla festa dell’Unità” De Girolamo: “Agibilità politica per uomo che ha preso milioni di voti”

 

Il Senatore Vincenzo D’Anna del Pdl eletto in Campania: 

“Un esempio di tolleranza dei “Sinceri Democratici” del PD. Cacciati i Radicali che raccoglievano firme per il referendum dalla festa dell’Unità”

Il Ministro delle politiche agricole e deputata eletta in Campania 2 del Pdl Nunzia De Girolamo intervistata dal Corriere della Sera: 

“Non sono né falco né colomba, né altri animali volanti o striscianti». Nunzia De Girolamo non vuole essere catalogata, ma di certo non è una pitonessa (nel senso di Daniela Santanché). E con il suo ruolo di ministro delle Politiche agricole, pur restando una fedelissima del Cavaliere, è una delle esponenti del Pdl più misurate”

Ministro, il governo ha i giorni contati?

«I governi nascono sui programmi, vivono sulle azioni e sui fatti. Finiscono quando non sono in grado di interpretare le esigenze dei cittadini, non per altri motivi».

In realtà si lega la durata del governo alla vicenda della decadenza di Silvio Berlusconi.

«Qualcuno dice che facciamo ricatti, ma non è assolutamente vero. Chiediamo solo il rispetto di un principio: la pari dignità tra le forze politiche. E chiediamo che venga garantita l’agibilità politica di un uomo che ha preso milioni di voti». 
Riassumendo: se Berlusconi decade, il Pdl fa cadere il governo?

«Auspico che i colleghi del Senato abbiano grande senso della misura e dell’equilibrio. Tra l’altro trovo indegno l’accanimento contro Luciano Violante, attaccato solo perché rivendica il diritto di difesa per tutti i cittadini».

A Genova Letta è stato piuttosto duro, spiegando che non ci sono margini contro la decadenza. E nel Pdl molti «falchi» vogliono far saltare il tavolo.

«Tutti sanno che il partito è unito intorno al Presidente. Nel caso in specie, che riguarda l’equilibrio dei poteri dello Stato, occorre che tutti i protagonisti dimostrino equilibrio, prudenza e sobrietà. Io non attacco né Letta né esponenti del mio partito. Vorrei solo che fosse chiaro che la prudenza deve riguardare tutti».

Per Fassina, Berlusconi dovrebbe dimettersi.

«C’è una parte del Pd che punta a rendere instabile il governo. Fassina è nel governo e lo mina: evidentemente, ha un conflitto con se stesso».

Letta ha detto che questo esecutivo ha fatto anche cose di sinistra.

«Io sto con il Gaber di cos’è la sinistra, cos’è la destra. Credo che esistano cose di buon senso, positive per i cittadini, e altre no. Ho qualche difficoltà a distinguere azioni di sinistra o di destra. Guardi l’Imu».

La sinistra, in teoria, sarebbe a favore di una tassa progressiva.

«Ma l’Imu è una tassa iniqua per tutti, un’assurdità. Così come lo era l’Imu sui terreni agricoli, la cui abolizione è la cosa di cui vado più fiera».

Per Alessandra Moretti (Pd) in caso di crisi, può nascere un Letta bis con Pd, M5S e alcuni del Pdl.

“Non faccia affidamento sul Pdl. Nessuno di noi è attaccato alla poltrona. Se il Pd, dopo aver inseguito Idv, Vendola, una parte della magistratura e i 5 Stelle, ora si mette a inseguire anche gli ipotetici scontenti del Pdl, in bocca al lupo». Nel Pdl c’è chi giudica la nomina dei senatori a vita come un tentativo di puntellare una maggioranza a sinistra, antiberlusconiana. Onestamente ho fiducia nel presidente Napolitano. Ha spiegato che sono stati nominati per meriti propri e non politici e quindi mi aspetto che questa posizione includa anche la richiesta di astenersi quando si tratterà di votare sulle questioni di cui stiamo parlando. Mi ha molto fatto piacere vedere tra loro la Cattaneo, una donna di 5o anni: un bel segnale per la generazione che soffre di più”

Il Senatore del Pdl Giuseppe Esposito:

“Che coeRenzi!sindaco di Firenze dice che non si deve parlare solo di #Berlusconi e poi fa un comizio solo sul Cav.Che tristezza @gabarberis”

“Domani sarò ospite su Rai News del programma Transatlantico dalle 18.30. Stay tuned @ilpdl @berlusconi2013 @votaforzaitalia. Ospiti della puntata il sen. Giuseppe Esposito (PDL), l’on. Dario Nardella (PD) e Giovanni Orsina, docente di Storia Contemporanea alla LUISS “Guido Carli” di Roma.”

 

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like