I processi Ruby e Mediaset restano a Milano: la Cassazione stoppa Silvio. E il Governo barcolla.

on mag 6, 13 • by • with Commenti disabilitati su I processi Ruby e Mediaset restano a Milano: la Cassazione stoppa Silvio. E il Governo barcolla.

La Corte di Cassazione non accoglie il “legittimo sospetto” sollevato dai legali di Sivio Berlusconi contro il Tribunale di Milano, e respinge la richiesta di spostare a Brescia iprocessi sul caso Ruby e sui diritti Mediaset. Nel primo il leader del Pdl – e aspirante padre nobile nella convezione delle...
Pin It

Home » Politica, Politica Nazionale » I processi Ruby e Mediaset restano a Milano: la Cassazione stoppa Silvio. E il Governo barcolla.

La Corte di Cassazione non accoglie il “legittimo sospetto” sollevato dai legali di Sivio Berlusconi contro il Tribunale di Milano, e respinge la richiesta di spostare a Brescia iprocessi sul caso Ruby e sui diritti Mediaset.

Nel primo il leader del Pdl – e aspirante padre nobile nella convezione delle riforme – è imputato di prostituzione minorile e concussione, e il dibattimento in primo grado è a un passo dalla sentenza.

Nel secondo, Berlusconi è stato condannato in primo grado a quattro anni per frode fiscale, e il processo di cui gli avvocati Ghedini eLongo chiedevano lo spostamento è quello di appello.

La decisione è arrivata dalla sesta sezione penale della Corte, che ha respinto il ricorso dopo una Camera di consiglio lampo. I difensori di Berlusconi chiedevano di spostare a Brescia i due procedimenti, argomentando che i giudici milanesi non sarebbero stati sereni nella decisione. A questo punto il processo per i diritti tv Mediaset riprenderà il prossimo 8 maggio, mentre l’udienza per la vicenda Ruby proseguirà in aula il 13 maggio prossimo.

ilfattoquotidiano.it

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like