Idem: “Non sapevo dell’Ici non pagata, non mi dimetto, pagherò con gli interessi”

on giu 21, 13 • by • with Commenti disabilitati su Idem: “Non sapevo dell’Ici non pagata, non mi dimetto, pagherò con gli interessi”

Come aveva già chiarito a caldo qualche giorno fa con un post su Facebook, la Ministro per le pari opportunità Josefa Idem in un’intervista su Repubblica ribadisce che sulla questione dell’Ici non pagata sulla sua abitazione e palestra è pronta ad assumersi le responsabilità pagando il dovuto e le...
Pin It

Home » Politica, Politica Nazionale » Idem: “Non sapevo dell’Ici non pagata, non mi dimetto, pagherò con gli interessi”

Come aveva già chiarito a caldo qualche giorno fa con un post su Facebook, la Ministro per le pari opportunità Josefa Idem in un’intervista su Repubblica ribadisce che sulla questione dell’Ici non pagata sulla sua abitazione e palestra è pronta ad assumersi le responsabilità pagando il dovuto e le sanzioni previste dalla legge, ma si difende assicurando che non ne sapeva niente perché non si è mai occupata della gestione di queste cose. “Non mi sono mai occupata personalmente della gestione di queste cose. Nella mia vita ho passato tre settimane al mese in canoa, dodici mesi l’anno” ha dichiarato la Idem, assicurando “Non sapevo dell’Ici non pagata come qualunque cittadino se ci sono state irregolarità pagherò con gli interessi”.

“Non è una palestra” – Sulla questione della palestra usata come abitazione la campionessa olimpica di canoa assicura che tutto era regolare perché insieme al marito fino al 2007 abitavano in una casa di sua proprietà “su due piani, al terreno un open space di circa 100 metri quadri attrezzato a palestra, al primo piano l’abitazione”. “Non è una palestra. Bisogna prima di tutto concentrarsi sul fatto che io sono un’atleta, e mio marito è il mio allenatore. Mi sono sempre allenata a casa, in famiglia. Nella mia casa c’è sempre stata una palestra come in quella di un professore c’è una biblioteca” ha chiarito il Ministro. Solo dopo Quando sono cresciuti i figli c’è stato il trasferimento nella nuova abitazione “ma io ho continuato ad usare la vecchia casa sia come palestra che, in alcune occasioni, come casa mia”.
Niente dimissioni – Il problema è che ad un certo punto la palestra della vecchia casa è stata data in gestione ad un’associazione sportiva dilettantistica e sono scattati i controlli e i problemi di irregolarità nel pagamento dell’Ici. “Come ho detto, se ci sono state irregolarità farò come qualunque cittadino. Pagherò con gli interessi. Però vorrei dire, per verità, che non mi sono mai occupata personalmente della gestione di queste cose, ho sempre delegato ai tecnici chiedendo loro naturalmente di fare le cose a regola d’arte” ha ribadito la Idem che su una cosa è sicura, niente dimissioni. “A fare il ministro non ho fatto una scelta né di comodo né di convenienza. Guadagno meno di prima e vivo peggio, ma faccio un lavoro bellissimo e penso che ne valga la pena” ha precisato il Ministro, aggiungendo “ho parlato a lungo con Letta, mi ha rinnovato la sua fiducia e questo mi ha fatto molto piacere, quando ti ti trovi davanti a un ostacolo lo affronti, non fuggi”.

fonte: fanpage.it

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like