MARINI ALLA PROVA DEL QUORUM, LA LEGA LO VOTA. IL PD SI SPACCA

on apr 18, 13 • by • with Commenti disabilitati su MARINI ALLA PROVA DEL QUORUM, LA LEGA LO VOTA. IL PD SI SPACCA

In corso, nell’Aula della Camera, le votazioni del Parlamento riunito in seduta comune per l’elezione del presidente della Repubblica. A iniziare sono i senatori , seguiranno i deputati e i delegati regionali. Le chiame sono due per ciascuna ‘categoria’. Lo scrutinio, segreto, dovrebbe durare...
Pin It

Home » Politica, Politica Nazionale, Testata » MARINI ALLA PROVA DEL QUORUM, LA LEGA LO VOTA. IL PD SI SPACCA

In corso, nell’Aula della Camera, le votazioni del Parlamento riunito in seduta comune per l’elezione del presidente della Repubblica. A iniziare sono i senatori , seguiranno i deputati e i delegati regionali. Le chiame sono due per ciascuna ‘categoria’. Lo scrutinio, segreto, dovrebbe durare tra le quattro e le cinque ore. Nelle prime tre votazioni maggioranza a 672 voti.Il Partito Democratico si divide sul nome di Franco Marini al Quirinale. All’assemblea dei grandi elettori i sì sono 222, i no 90 e una trentina gli astenuti. Grillo contesta l’accordo Pd-Pdl su Marini e candida Stefano Rodotà da sostenere insieme al Pd. Per Matteo Renzi “votare Franco Marini significa fare un dispetto al paese”. Silvio Berlusconi difende Marini:”E’ serio e sopra le parti”. Alle 10 primo voto del Parlamento in seduta comune.

MARINI: ‘NESSUNA SCISSIONE’ – “Stamattina De Mita mi ha fatto una telefonata, mi ha fatto molto piacere. E’ una battaglia dura e spero si possa fare bene. L’augurio è che il mio partito possa ritrovare una forte unità oggi. Scissione? Ma quale scissione”. Sono le parole di Franco Marini rilasciate ai microfoni di Tgcom24 fuori dalla sua abitazione.

foto e fonte ansa.it

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like