ESCLUSIVA. Micillo (Mv5s): “Pericolo inceneritore Giugliano vivo. Staff del Ministro Ambiente Orlando non si è sbilanciato”

on set 26, 13 • by • with Commenti disabilitati su ESCLUSIVA. Micillo (Mv5s): “Pericolo inceneritore Giugliano vivo. Staff del Ministro Ambiente Orlando non si è sbilanciato”

La Redazione di DUBITO.IT ha contattatovia web, in esclusiva, il Deputato campano del Movimento 5 Stelle Salvatore Micillo. L’esponente pentastellato, insieme alla Senatrice Paola Nugnese (Mv5s) è reduce da un incontro con lo staff del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando (Pd). Ha così precisato ad...
Pin It

Home » Politica, Politica Locale » ESCLUSIVA. Micillo (Mv5s): “Pericolo inceneritore Giugliano vivo. Staff del Ministro Ambiente Orlando non si è sbilanciato”

La Redazione di DUBITO.IT ha contattatovia web, in esclusiva, il Deputato campano del Movimento 5 Stelle Salvatore Micillo. L’esponente pentastellato, insieme alla Senatrice Paola Nugnese (Mv5s) è reduce da un incontro con lo staff del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando (Pd). Ha così precisato ad una nostra domanda:

Le sembra sia cambiato qualcosa nell’atteggiamento del Ministro oppure continua la melina “valutazione soluzioni alternative all’inceneritore a Giugliano-mancato ritiro del bando dello stesso” ?

“Lo staff non ha voluto sbilanciarsi. Riferendosi alla mia interpellanza riferiva le stesse cose che mi ha detto il Ministro”

In merito all’esito generale dell’incontro ha così postato sul proprio sito ufficiale:

“I Parlamentari del M5S Nugnes, Moronese e Micillo, si sono recati presso la sede del Ministero dell’Ambiente di Roma, per richiedere un incontro urgente con il Ministro Andrea Orlando, al quale intendono sottoporre personalmente le soluzioni per i problemi più importanti che affliggono il territorio Campano, in particolare le province di Napoli e Caserta.

L’incontro richiesto dai Parlamentari del M5S avrà come temi principali :

1) Illustrazione della proposta di legge Micillo contro i reati ambientali

2) Illustrazione della legge D.I.A.I. che prevede l’istituzione di un gruppo interforze per il contrasto efficace agli sversamenti ed ai roghi tossici fenomeno ormai non più persistente nella sola Campania (vedi Terra dei Fuochi), ma in espansione fortissima anche in altre regioni italiane.

3) L’illustrazione delle possibili alternative all’inceneritore di Giugliano (Na) che la Regione vuole dedicare allo smaltimento delle “eco-BALLE”. Soluzioni che da anni sono state elaborate dalla cittadinanza e dai comitati e sino ad oggi ignorate.
4) L’applicabilità delle tecniche di bonifica mediante tecnologie di bioremediation.

Durante l’incontro sono stati consegnati rilievi fotografici effettuati dagli attivisti del M5S nei giorni scorsi sui territori, dove viene confermata l’evidenza della persistenza dello stato di inquinamento dei terreni, tra discariche a cielo aperto e rifiuti speciali sepolti ed incendiati.

Inoltre è stato consegnato uno studio tecnico-scientifico commissionato dal gruppo M5S sulle bonifiche dei terreni da elementi inquinanti come metalli, solventi ed elementi inorganici.

La Sen. Paola Nugnes, ha inoltre sottolineato che la linea del M5S è quella di ottenere le bonifiche di tutti i terreni inquinati, dopo attenta e precisa caratterizzazione e che la scelta diadottare per alcuni terreni coltivazioni No Food (non alimentari) deve essere l’ultima opzione possibile, “dobbiamo restituire il più alto numero di terreni all’agricoltura, non avremo pace fino a che la Campania non sarà ritornata Felix” ha aggiunto la Sen. Nungnes.”

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like