Presidenziali USA. Obama +6 in Ohio e +2 in Florida

on nov 3, 12 • by • with Commenti disabilitati su Presidenziali USA. Obama +6 in Ohio e +2 in Florida

Il presidente Barack Obama è in testa di 6 punti in Ohio e di 2 in Florida: lo stima un sondaggio Wall Street Journal/NBC News/Marist Poll. In Ohio Obama è al 51% contro il 45% di Mitt Romney, mentre in Florida il presidente è al 49% e lo sfidante al 47%. In Ohio il risultato [&hellip...
Pin It

Home » Esteri, Politica, Testata » Presidenziali USA. Obama +6 in Ohio e +2 in Florida

Il presidente Barack Obama è in testa di 6 punti in Ohio e di 2 in Florida: lo stima un sondaggio Wall Street Journal/NBC News/Marist Poll. In Ohio Obama è al 51% contro il 45% di Mitt Romney, mentre in Florida il presidente è al 49% e lo sfidante al 47%.

In Ohio il risultato della rilevazione non differisce da quella dello scorso mese, mentre in Florida Obama è cresciuto di un punto: il sondaggio precedente gli assegnava il 48% contro il 47% di Romney. Se il presidente vincesse in Ohio, che vale 18 grandi elettori, e Florida, 29, si assicurerebbe di fatto la rielezione, sfondando la soglia necessaria dei 270 grandi elettori.

Buone notizie arrivano per il presidente dai dati sulla disoccupazione. L’economia americana ha infatti creato a ottobre 171.000 posti di lavoro. Il tasso di disoccupazione sale comunque al 7,9% a seguito dell’aumento della partecipazione al mercato del lavoro.

I posti di lavoro creati in ottobre sono al di là delle attese degli analisti, che scommettevano su 125.000 posti. E si sommano alla revisione al rialzo di settembre, quando l’economia ha creato 148.000 posti più dei 114.000 precedentemente stimati. Il settore privato ha creato in ottobre 184.000 posti di lavoro, la cifra più elevata da febbraio. Da luglio l’economia americana ha creato in media 173.000 posti di lavoro al mese, in aumento rispetto alla media di 67.000 posti al mese fra aprile e luglio. L’economia ha creato occupazione per 25 mesi consecutivi. Il tasso di disoccupazione quando il presidente americano Barack Obama ha assunto l’incarico nel gennaio 2009 era il 7,8%. Il tasso di disoccupazione è stato superiore all’8% per 43 mesi, la serie più lunga da quando è iniziata la raccolta dei dati del 1948.

OBAMA: ‘REALI PROGRESSI’ – “L’economia americana sta facendo progressi reali”: così Obama commenta i dati sul lavoro, aprendo la lunga serie di comizi di oggi in Ohio, lo Stato decisivo per la vittoria finale nelle elezioni presidenziali. “Ad ottobre – sottolinea – nel settore privato ci sono state più assunzioni che negli ultimi 8 mesi”.

ROMNEY: ‘CON OBAMA VERSO NUOVA RECESSIONE’ – “Il presidente Obama non ha mai capito come si creano i posti di lavoro”. Così Romney nel corso di un comizio in Wisconsin. “Con Obama Gli Stati Uniti potrebbero andare incontro ad un’altra recessione”, ammonisce Romney.

I dati sul mercato del lavoro in ottobre “ci ricordano che l’economia è virtualmente a un punto morto”, afferma il candidato repubblicano. “Il tasso di disoccupazione è più alto ora di quando il presidente Obama ha assunto l’incarico”.

CASA BIANCA: ECONOMIA STA GUARENDO – “L’economia sta guarendo” dalla Grande Recessione: “siamo sulla giusta direzione”. Lo afferma il presidente del consiglio degli advisor economici della Casa Bianca, Alan Krueger, in un’intervista alla Cnbc.

ansa.it

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like