SILVIO TORNA IN PIAZZA, MA COL GIUBBOTTO ANTIPROIETTILE

on gen 24, 13 • by • with Commenti disabilitati su SILVIO TORNA IN PIAZZA, MA COL GIUBBOTTO ANTIPROIETTILE

Dopo il “rapporto musicale”, e la clamorosa indiscrezione di ieri, ecco un’altra parla. Ce ne parla Alessandro De Angelis su Huffington Post: “Servono i comizi, ma ne voglio fare pochi. Andiamo solo nelle regioni in bilico, e al chiuso”. Ad Arcore l’hanno ribattezzata come la...
Pin It

Home » Politica, Politica Nazionale » SILVIO TORNA IN PIAZZA, MA COL GIUBBOTTO ANTIPROIETTILE

Dopo il “rapporto musicale”, e la clamorosa indiscrezione di ieri, ecco un’altra parla. Ce ne parla Alessandro De Angelis su Huffington Post:

“Servono i comizi, ma ne voglio fare pochi. Andiamo solo nelle regioni in bilico, e al chiuso”. Ad Arcore l’hanno ribattezzata come la “fase 2″ della campagna elettorale. Silvio Berlusconi torna tra la gente, in cinema e teatri. Una decina di appuntamenti, nelle regioni in bilico. E torna col giubbotto antiproiettile, sotto la giacca.

E non è elemento di colore, proprio di chi sente nel pieno di un Vietnam elettorale. È un fatto di sicurezza. Raccontano nella cerchia ristrettissima che la precauzione era stata già suggerita, e adottata, dopo la statuetta di Tartaglia ogni qualvolta è stato esposto al contatto con la gente. È da allora che a Berlusconi è stata vivamente sconsigliata la piazza. Adesso, più che un suggerimento è un obbligo. L’individuo, spiegano in un gergo para militare, è polarizzante, suscita grande passione e grandi odi, rischia di essere un “obiettivo”.

cado in piedi

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like