Brad Pitt, rude,spietato e con il fucile in Killing them softly

on ott 10, 12 • by • with Commenti disabilitati su Brad Pitt, rude,spietato e con il fucile in Killing them softly

Ha dichiarato che a 50 anni smetterà di fare l’attore per dedicarsi esclusivamente al ruolo di produttore o, secondo alcuni rumors, si occuperà di architettura, attività che lo ha visto impegnato durante la ricostruzione di New Orleans, dopo l’uragano Katrina, per la quale sta collaborando attivamente. Avere...
Pin It

Home » Cinedubito, Rubriche » Brad Pitt, rude,spietato e con il fucile in Killing them softly

Ha dichiarato che a 50 anni smetterà di fare l’attore per dedicarsi esclusivamente al ruolo di produttore o, secondo alcuni rumors, si occuperà di architettura, attività che lo ha visto impegnato durante la ricostruzione di New Orleans, dopo l’uragano Katrina, per la quale sta collaborando attivamente.

Avere sulle spalle oltre trent’anni di carriera, essere il compagno di una donna come Angelina Jolie, crescere ben sei figli, sembra che abbia gettato l’attore in una profonda crisi di mezz’età e che si arrivato il momento per lui di una svolta professionale, ma manca ancora più di un anno per far fede all’ ultimatum, e non c’è nulla di meglio, per mantenersi vitali, che interpretare un ruolo da duro.

Dopo il successo di critica dello scorso anno per The Tree of Life e L’arte di vincere, per il quale era ad un passo dall’ Oscar, Brad ritorna all’azione e al thriller con Cogan –Killing Them Softly, in uscita il 18 Ottobre,  e con un capello invidiabile, giacca di pelle e imbracciando un fucile si cala nei panni di un malvivente che viene assoldato dalla mafia per mettersi sulle tracce di chi ha commesso un furto durante una partita di poker, a cui partecipavano i nomi più grossi della malavita; il suo compito è riconsegnare il bottino ai criminali.

L’attore collabora con il regista e sceneggiatore del film, Andrew Dominik, per la seconda volta, dopo la pellicola tratta dal romanzo omonimo dal titolo kilometrico, L’Assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford (2007) un viaggio introspettivo negli ultimi giorni di vita del mitizzato bandito americano dell’800, interpretato proprio da Brad Pitt.

Cogan  è calato invece nella violenza contemporanea della provincia USA, dove le organizzazioni criminali dominano  e piccoli banditi crescono e, il regista,  come Tarantino insegna, si diverte a mescolare brutalità e ironia, aggiungendo quel cinismo che basta per rendere una crime story meno noiosa.

Ma come si fa ad annoiarsi quando sullo schermo appare Brad che non dimostra affatto di essere prossimo al mezzo secolo? Non è più solo il sex symbol degli anni 90, il ragazzo sexy in Thelma e Louise (1991) che seduce Geena Davis ma è ormai un attore completo che. come il collega George Clooney. guadagna fascino e carisma invecchiando.

E’ della stessa opinione Chanel che lo ha scelto come nuovo volto della campagna pubblicitaria della fragranza, primo uomo dopo una serie infinite di donne- testimonial del famoso N.5, il cui nuovo spot  con protagonista l’attore, andrà in onda a partire dal 15 Ottobre.

 

 

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like