Sole_a_catinelle_poster_ufficiale

Checco Zalone ritorna al cinema ed è subito record

on nov 1, 13 • by • with Commenti disabilitati su Checco Zalone ritorna al cinema ed è subito record

Le cifre guadagnate dai suoi precedenti film sono da capogiro, dai 15 milioni di euro per Cado dalle nubi (2009)  ai  45 milioni per Che bella giornata (2011), due successi che dovevano necessariamente essere seguiti da un terzo e Sole a catinelle, in uscita il 31 Ottobre, si prepara già a sbancare il box office,...
Pin It

Home » Cinedubito, Rubriche » Checco Zalone ritorna al cinema ed è subito record

Le cifre guadagnate dai suoi precedenti film sono da capogiro, dai 15 milioni di euro per Cado dalle nubi (2009)  ai  45 milioni per Che bella giornata (2011), due successi che dovevano necessariamente essere seguiti da un terzo e Sole a catinelle, in uscita il 31 Ottobre, si prepara già a sbancare il box office, viste già le 1200 copie distribuite e le numerosissime prenotazioni già registrate

Luca Medici, in arte Checco Zalone, il  neomelodico, sgrammaticato e ignorante, specchio purtroppo di una certa categoria di cantanti presenti sulle reti locali private del Sud, ritorna  di nuovo con un personaggio bizzarro, strampalato e grossolano, alle prese con la crisi e i debiti e un figlio al quale ha promesso una vacanza da sogno se avrà tutti dieci in pagella e quando i bei voti arriveranno, il papà dovrà inventarsi qualcosa per accontentarlo.

Durante questo viaggio padre- figlio, pieno di situazioni assurde ed esilaranti,  i due arriveranno a conoscere una donna ricchissima e la disarmante cialtroneria di Checco la convincerà ad accoglierlo tra i suoi numerosi lussi. Inevitabilmente  incontreranno una miriade di personaggi diversi, imprenditori, operai, gay, maestri di yoga, facendo chiaro riferimento a La grande bellezza e Zalone mette in fila queste figure ovviamente per prendersi gioco di loro.

Non è certamente uno di quei film che i cinefili correranno a vedere ma piuttosto scatenerà la ressa ai botteghini dei frequentatori del weekend ai quali non si può negare che la comicità di Zalone sia travolgente,  con i suoi brani neomelodici e parodistici, la sua cadenza pugliese e il suo personaggio italiano-medio, rozzo incorreggibile, che avrà diversi cloni   seduti in sala a guardarlo.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like