locandina

Claudio Bisio, inarrestabile sul grande schermo

on gen 30, 14 • by • with Commenti disabilitati su Claudio Bisio, inarrestabile sul grande schermo

La locandina di La gente che sta bene, di Francesco Patierno, ispirato all’omonimo romanzo di Federico Baccomo, suggerisce una commedia italiana spensierata, uguale a tante altre, non molte degne di nota, ma sorprendentemente si rivela una dark comedy,  con protagonista un Claudio Bisio inedito. L’attore,...
Pin It

Home » Cinedubito, Rubriche » Claudio Bisio, inarrestabile sul grande schermo

La locandina di La gente che sta bene, di Francesco Patierno, ispirato all’omonimo romanzo di Federico Baccomo, suggerisce una commedia italiana spensierata, uguale a tante altre, non molte degne di nota, ma sorprendentemente si rivela una dark comedy,  con protagonista un Claudio Bisio inedito.

L’attore,  dopo lo straordinario successo di Benvenuti al Sud,  è  lanciatissimo sul grande schermo, attività che lo ha ormai allontanato dalla tv e che gli ha regalato diversi ruoli da protagonista ma il comico non vedeva l’ora di cimentarsi in un personaggio  distante da sui canoni, ovvero quello di un avvocato senza scrupoli, arrivista e cinico, con una moglie stanca di lui, due figli problematici, che si vede improvvisamente licenziato dal suo studio legale ma che farà di tutto per non sprofondare nella crisi e continuare a far parte, di quella gente che non si preoccupa di tasse e precarietà, quella gente “che sta bene”.

Insieme ad  un  cattivissimo Diego Abatantuono, abituale compagno di set, provvisto di lenti a contatto blu per rendere il  suo personaggio, uno squalo a capo di un importante studio legale,  ancora più perfido,  Bisio si immedesima nelle nevrosi di un uomo che perde tutte le certezze ma che non è disposto in alcun modo a rinunciare ai suoi privilegi, specchio di una popolazione motivata solo da fattori economici. Uno sguardo sulla realtà, non crudele come  quello di Il Capitale Umano di Paolo Virzi,  rappresentazione spietata dell’Italia odierna, ma più a metà strada tra commedia e realismo che si ispira apertamente ad alcune serie americane come  The Office (2005), in cui domina una comicità irritante e fuori luogo, che Bisio ha saputo ben interpretare.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like