Consigli per gli acquisti?

on mag 21, 13 • by • with Commenti disabilitati su Consigli per gli acquisti?

E’ interessante quanto siate curiosi relativamente a come i mezzi di comunicazione possano influenzare le scelte delle persone. Lo avete chiesto in diverse salse: c’è chi mi ha posto domande relativamente alle campagne elettorali, chi è interessato alle campagne a favore della salute e chi alle pubblicità che...
Pin It

Home » PsicoDubito, Rubriche » Consigli per gli acquisti?

E’ interessante quanto siate curiosi relativamente a come i mezzi di comunicazione possano influenzare le scelte delle persone. Lo avete chiesto in diverse salse: c’è chi mi ha posto domande relativamente alle campagne elettorali, chi è interessato alle campagne a favore della salute e chi alle pubblicità che semplicemente vogliono venderci dei prodotti. In effetti dietro alle pubblicità, di qualsiasi genere si tratti, c’è un mondo davvero affascinante e di regole e teorie che lo regolano ce ne moltissime; non deve meravigliarci infatti- e questo forse è il motivo anche delle vostre domande- se molte persone dichiarano di avere la sensazione di essere letteralmente manipolati dai messaggi persuasivi!

Procediamo per gradi però: prima la base, vediamo un po’ come giocano i pubblicitari!

In generale possiamo dire che le pubblicità, in tutte le sue forme, hanno come finalità quella di farci cambiare opinioni, valori, atteggiamenti ma soprattutto comportamenti -comprare un prodotto in effetti è un comportamento- e lo fanno lavorando su quelli che sono i tre elementi principali della persuasione: fonte, intesa sia come fonte effettiva -l’azienda x- che come fonte di presentazione – pensate ai testimonial e a quanto siano importanti!; il messaggio, il nucleo della persuasione; il ricevente, partendo dal presupposto secondo cui la predisposizione ad essere influenzati è legata soprattutto a genere, autostima ed intelligenza.

Questi elementi quindi come fanno ad influenzarci?

Naturalmente i meccanismi di persuasione sono molto complessi ma possiamo dire che in generale quando siamo esposti ad un messaggio persuasivo in noi possono attivarsi due tipi di elaborazione ed è da lì che dipende molto dell’esito del processo. La prima è un’elaborazione di tipo sistematico, centrale, in cui si pone davvero attenzione al contenuto del messaggio valutandone le reali argomentazioni; la seconda, la via euristica o periferica, valorizza invece le componenti più superficiali del messaggio come la piacevolezza della fonte o della colonna sonora- alzi la mano chi non ha mai comprato un prodotto solo perché gradiva la confezione! Quando siamo esposti ad un messaggio persuasivo, le due elaborazioni possono partire anche contemporaneamente, valutando il contenuto, apprezzando le componenti periferiche ed in base anche alle nostre caratteristiche personali- genere, autostima, intelligenza in primis ma non solo- , scegliamo se farci persuadere o meno!

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like