Il direttore di Rai3 Andrea Vianello respinto al seggio: «Non può votare, è morto»

on giu 11, 13 • by • with Commenti disabilitati su Il direttore di Rai3 Andrea Vianello respinto al seggio: «Non può votare, è morto»

ROMA – Situazione a dir poco imbarazzante quella che ha vissuto al seggio elettorale, per il ballottaggio al Comune di Roma, il direttore di Rai3, Andrea Vianello. «Sono arrivato per votare -racconta lo stesso Vianello all’Adnkronos- ho consegnato la tessera elettorale e il documento d’identità...
Pin It

Home » Curiosità » Il direttore di Rai3 Andrea Vianello respinto al seggio: «Non può votare, è morto»

ROMA – Situazione a dir poco imbarazzante quella che ha vissuto al seggio elettorale, per il ballottaggio al Comune di Roma, il direttore di Rai3, Andrea Vianello. «Sono arrivato per votare -racconta lo stesso Vianello all’Adnkronos- ho consegnato la tessera elettorale e il documento d’identità alla scrutatrice e ho notato che era piuttosto perplessa. Sugli elenchi elettorali il mio nome infatti era barrato e c’era scritto ‘dec’. Non potevo votare perchè risultavo deceduto. Considerato che ho votato al primo turno, sarei morto negli ultimi quindici giorni. Ma io ero lì, vivo e vegeto, nel pieno di una situazione kafkiana».
Grazie all’intervento del presidente del seggio, il direttore di Rai3 è riuscito a votare. «Il presidente prima mi ha detto che non avrebbe potuto farmi votare, visto che risultavo morto. Poi, dal momento che ero vivo, con tessera elettorale e documenti validi, mi ha fatto votare ugualmente. Oggi cercherò di capire come sono andate le cose. Intanto -scherza- sono andato in banca e ho ancora accesso al conto, quindi per la mia banca sono vivo. Giocherò il 48, che nella smorfia napoletana è il morto che cammina. Una situazione bizzarra, spero -conclude ridendo- che non sia una premonizione, ma un augurio di lunga vita».

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like