images Oscar

Italiani da Oscar

on mar 4, 14 • by • with Commenti disabilitati su Italiani da Oscar

L’Oscar come miglior film straniero a La Grande Bellezza, consegnato domenica notte a Paolo Sorrentino, è preceduto ovviamente non solo da quello conferito a Roberto Benigni per La vita è bella nel 1998, ma anche da una lunga lista di italiani premiati con la prestigiosa statuetta, vinta, nel corso degli anni, in...
Pin It

Home » Cinedubito, Rubriche » Italiani da Oscar

L’Oscar come miglior film straniero a La Grande Bellezza, consegnato domenica notte a Paolo Sorrentino, è preceduto ovviamente non solo da quello conferito a Roberto Benigni per La vita è bella nel 1998, ma anche da una lunga lista di italiani premiati con la prestigiosa statuetta, vinta, nel corso degli anni, in quasi tutti i settori: recitazione, sceneggiatura, regia, scenografia, musica, trucco.

Nel  lontano 1947, Sciuscià di Vittorio De Sica è il primo a vincere come miglior film straniero, raccontando  la miseria della Roma del secondo dopoguerra.

Nel 1950, è ancora il neorealismo a imporsi ad Hollywood e De Sica fa bis con  Ladri di Bicicletta,  nel 1965   arriva il terzo Oscar per Ieri,Oggi e Domani con Sophia Loren e Marcello Mastroianni, protagonisti della celebre scena dello spogliarello.  Nel 1971, quarto ed ultimo Oscar per De Sica con Il Giardino dei Finzi Contini.

Nel 1955 Anna Magnani, vince l’Oscar come miglior attrice protagonista per La Rosa tatuata, al fianco di Burt Lancaster.

Il trionfo di Fellini agli Oscar comincia nel 1957, anno in cui vince per La Strada  e  l’anno successivo tocca a Le Notti di Cabiria.

download sophiaNel 1962 Sophia Loren vince come Miglior attrice protagonista  per La Ciociara e l’ anno dopo Fellini stravince nuovamente con Otto e mezzo.

Nel 1964 un altro Oscar arriva  per i costumi di Cleopatra a Vittorio Nino Novarese. Nel 1969 a  Romeo e Giulietta di Franco Zeffirelli giunge  l’Oscar per la fotografia  e quello per i costumi.

 Nel 1970  l’Oscar per il miglior film straniero va a Elio Petri,  per Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

Nel 1974 Fellini vince un quarto ed ultimo Oscar per Amarcord dopo il quale l’Italia si imporrà agli Academy principalmente per gli splendidi costumi di Milena Canonero (Barry Lyondon, Momenti di Gloria, Marie Antoinette) e la sontuosa fotografia di Vittorio Storaro (Apocalypse Now)

E’ nel 1990, dopo 16 anni da Amarcord che  il cinema italiano ritorna a splendere con l’oscar al miglior film straniero al commovente Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore.

Nel 1991 l’Oscar alla  carriera a Sophia Loren  e nel 1993  a Federico Fellini il quale morirà pochi mesi dopo.

Dopo una serie di prestigiose statuette vinta per i costumi di  Gabriella Pescucci ne L’età dell’innocenza e per la scenografia di  Casa Howard, realizzata da Luciana Arrighi, Benigni travolge Hollywood con La vita è bella (Life is Beautiful)mandando in visibilio la platea dell’edizione del 1998, saltando sulle poltroncine e accolto da una standing ovation, onora l’Italia con un splendido Oscar per il miglior film straniero al quale seguirà quindici anni dopo quello a Paolo Sorrentino per il suo The Great Beauty.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like