La rivoluzione (a)sessuale.

on nov 26, 12 • by • with Commenti disabilitati su La rivoluzione (a)sessuale.

Prima di arrivare al nocciolo della questione, vorrei sbucciare la mela del giorno con molta calma: buccia e polpa, poi parliamo del fatto in sé. La buccia: il rigore per il Milan non c’era ma, a suo tempo, Muntari segnò. Occhio per occhio e Milano vince, Milano regna, Milano si vendica e prende altri tre [&hellip...
Pin It

Home » Diario di un'aspirante bionda, Rubriche » La rivoluzione (a)sessuale.

Prima di arrivare al nocciolo della questione, vorrei sbucciare la mela del giorno con molta calma: buccia e polpa, poi parliamo del fatto in sé.
La buccia: il rigore per il Milan non c’era ma, a suo tempo, Muntari segnò. Occhio per occhio e Milano vince, Milano regna, Milano si vendica e prende altri tre punti alla Vecchia Signora.
La polpa: ho i capelli un po’ rossi e un po’ neri. La selezione naturale è completamente dalla mia parte adesso: i miei geni ogm regneranno sull’ignoranza e sulla debole barbarie.

Ma veniamo a noi.

Il nocciolo: Che ci sia crisi, ormai, è un fatto risaputo. C’è crisi. Quasi non fa più notizia.
Di metodi per uscirne, poi, ne ho sentiti a bizzeffe ma l’analisi più buffa ed accurata arriva da uno strano movimento pseudo-filosofico che si sta diffondendo negli USA e in Francia.
Si tratta della rivoluzione asessuale – professata da qualche guru di cui non mi va nemmeno di riportare il nome – secondo la quale il vero problema della società odierna è il sesso-centrismo, that is l’onnipresenza del sesso nella quotidianità casalinga e/o lavorativa.

Che il sesso sia davvero così nocivo per l’economia mondiale? Effettivamente, smorfia napoletana alla mano, la crisi del ’29 assumerebbe un significato del tutto differente.
Ergo, asexuality is the way? No, signori della corte, non penso proprio. Ma vi prego, VI PREGO, andate a farvi un giro sul sito dell’AVEN (asexuality.org – the asexual visibility & education network) e leggete le FAQ. Io le trovo esilaranti, con un livello di simpatia paragonabile quasi alle lettere che le ragazzine scrivevano a Cioè temendo di essere rimaste incinte con un bacio alla francese.
Ve ne lascio un paio, giusto per convincervi.

– “Alcune cose mi eccitano, ma non hanno a che fare con le altre persone. Suppongo di essere asessuale, no?”. Tesoro mio, qual è il tuo problema?

– “Mi masturbo, come la mettiamo nome?” e la risposta, roba che nemmeno i peggiori esaltati religiosi: “Molti asessuali riescono ad eccitarsi solo manualmente, altri con il pensiero”. Nuove chiavi di lettura del sesso tantrico?

Sapete che vi dico? Che, da che mondo è mondo, la carne è sempre stata debole. Debole perché affamata e attratta da altra carne, da altra pelle e da altre mani, debole perché incompleta e desiderosa di riempirsi e di riempire, di ricongiungersi e di sperimentare il piacere.
Comprate un salvadanaio e metteteci dentro delle monete: è con il risparmio, non con i preservativi inutilizzati, che si combatte la crisi economica.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like