locandina

Rocky Vs LaMotta: Stallone e De Niro sul ring

on gen 9, 14 • by • with Commenti disabilitati su Rocky Vs LaMotta: Stallone e De Niro sul ring

Sono atterrati il 7  a Roma per la conferenza stampa europea del film il Grande Match, in uscita il 9 Gennaio,  Sylvester Stallone e  Robert De Niro, 67 anni l’uno, e 70 l’altro, una lunga carriera cinematografica per entrambi, miti indiscutibili nonostante l’età avanzata e qualche flop. I due attori,...
Pin It

Home » Cinedubito, Rubriche » Rocky Vs LaMotta: Stallone e De Niro sul ring

Sono atterrati il 7  a Roma per la conferenza stampa europea del film il Grande Match, in uscita il 9 Gennaio,  Sylvester Stallone e  Robert De Niro, 67 anni l’uno, e 70 l’altro, una lunga carriera cinematografica per entrambi, miti indiscutibili nonostante l’età avanzata e qualche flop.

I due attori, recitano insieme per la seconda volta, (dopo Copland nel 1997) per interpretare due ex pugili,  The Razor e the Kid , eterni rivali, che si sono ritirati senza mai arrivare al match che avrebbe decretato vincitore uno di loro perché alla vigilia del decisivo incontro, Razor annuncia il suo ritiro, causando una battuta d’arresto alla carriera sportiva di entrambi. Trent’anni dopo un promoter fa loro un’offerta difficile da rifiutare: tornare sul ring e regolare i conti una volta per tutte.

Il progetto del film era nell’aria già da qualche anno e l’idea di riportare sul ring i due attori, rivangando i memorabili trascorsi da boxeur di Stallone, nella saga di Rocky e la grande performance di De Niro nel ruolo del pugile Jake LaMotta in Toro Scatenato (1980) è una trovata che va a braccetto con le numerose operazioni di revival del passato sorte negli ultimi anni, che mette insieme grandi miti del cinema, soprattutto quello d’azione, dove questi,  spesso, con molta autoironia si prendono gioco di se stessi, dei loro ruoli passati e della loro condizione di “anziani” . Un’impresa alla quale si presta con passione Sylvester Stallone, il quale ha voluto a tutti i costi rilanciarsi, dirigendo ed interpretando The Expendables – I mercenari (2010) attorniandosi dei suoi colleghi più cari, targati anni 80  e 90, come Bruce Willis e Arnold Schwarzenegger, facendo inaspettatamente breccia nel cuore dei fan  più datati e conquistando anche  i giovanissimi.

05-robert-de-niro-e-sylvester-stallone-il-grande-match-di-peter-segal-620x350

Se Stallone è un entusiasta, completamente a suo agio in questo tipo di commedie, sempre sorridente nelle interviste, nonostante faccia a fatica a ridere a causa di qualche ritocchino di troppo, De Niro è più mesto e meno loquace, forse consapevole della parabola discendente che  negli ultimi anni  ha preso la sua carriera, alla quale però non ha messo fine, continuando a farsi coinvolgere in film discutibili.

Il film, diretto dallo specialista in commedie Peter Segal ( Terapia d’urto, 50 volte il primo bacio) punta tutto sulla voglia di rivalsa di questi due anzianotti, nonostante le capacità fisiche non più prestanti, che ritornano a sentirsi vivi grazie a questa nuova sfida e con qualche scazzottata, monologhi motivazionali e un po’ di stereotipi sulla terza età, si  assiste alla vicende di due vecchie glorie che non vogliono farsi silurare né dalla vecchiaia, né dal mondo del cinema.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like