ROLLING STONES, ASCOLTA QUI L'INEDITO "DOOM AND GLOOM" DA "GRRR!"

on ott 11, 12 • by • with Commenti disabilitati su ROLLING STONES, ASCOLTA QUI L'INEDITO "DOOM AND GLOOM" DA "GRRR!"

I Rolling Stones annunciano il nuovo singolo “Doom And Gloom”. E’ il frutto del ritorno in studio dopo 7 anni di Mick Jagger, Keith Richards, Charlie Watts e Ronnie Wood. Tratto dall’imminente pubblicazione del Greatest Hits “GRRR!” previsto per il 13 novembre in Italia. “Doom...
Pin It

Home » A TUMULT OF MUSIC DOUBTS, Rubriche » ROLLING STONES, ASCOLTA QUI L'INEDITO "DOOM AND GLOOM" DA "GRRR!"

I Rolling Stones annunciano il nuovo singolo “Doom And Gloom”. E’ il frutto del ritorno in studio dopo 7 anni di Mick Jagger, Keith Richards, Charlie Watts e Ronnie Wood. Tratto dall’imminente pubblicazione del Greatest Hits “GRRR!” previsto per il 13 novembre in Italia.

“Doom And Gloom” è stato registrato a Parigi e prodotto dallo storico produttore degli Stones, Don Was che ha lavorato con la band per la realizzazione di 5 precedenti album: “Voodoo Lounge”, “Stripped”, “Bridges To Babylon”, “Live Licks” e “A Bigger Bang”. Il radio mix è stato prodotto da Jeff Bhasker. “GRRR!” sarà un “must” per i fan degli Stones perché include un secondo brano inedito dal titolo “One More Shot”, oltre a tracce storiche come “Gimme Shelter”, “(I Can’t Get No) Satisfaction”, “Jumpin’ Jack Flash”, “Street Fighting Man”, “Start Me Up”, “Beast of Burden”, “Tumbling Dice”, “Love Is Strong” e tante altre.”GRRR!” (pubblicato da ABKCO Music & Records ed Universal Music Group) sarà anche disponibile per i preordini su iTunes. I fan che vorranno pre-ordinare il disco riceveranno un “instant download” del singolo “Doom And Gloom”.
Parola al “vecchio fan” che s’aggira dentro me.
Allora, vediamo un po':
una band che per il 50esimo anniversario pubblica una raccolta ci sta. I brani inediti sono solo 2, fa niente.
50 anni sono tanti, ormai gli Stones abbracciano un pubblico che oscilla tra i 14 ed i 70 anni, ci sono nuove leve da formare, da incuriosire, tra non molto arriva il Natale ed il box (in tutte le sue forme) si presta benissimo come regalo.
Dal punto di vista meramente commerciale l’operazione è più che giusta e, oltretutto, non esclude – anzi – che in futuro possano esserci dei concerti. Se fossi un fan di Bowie ed i Rolling Stones nient’altro che una delle tante band che mi piacciono e seguo sarebbe questo il mio freddo ragionameto.Va da sè che il fan che è in me non solo è deluso ed incazzato, ma anche un tantinello disgustato.
Vedere la tua band (i Rolling Stones con tutto quello che hanno sempre significato) muoversi esclusivamente badando alle esigenze di mercato come vecchi, freddi imprenditori non può che lasciarmi un tantinello perplesso (eufemismo).
Mick Jagger è quel che è, e lo sappiamo (un uomo d’affari in tutti i sensi che di tanto in tanto sale su di un palco per recitare la parte della rock star… ragazzi, è così… che poi la parte la fa benissimo ed è tutt’ora il numero uno questo è un altro discorso…)
ma Keith Richards???!!!
Si è infiacchito anche lui??
E la passione per la musica nera, per il rock’n’roll viscerale, la semplice, basica, voglia di suonare??? Dove sono finite tutte queste belle cose?E c’entra poco l’età,  alcuni loro coetanei (o quasi) continuano a fare dei lavori degni di nota.Cosa penso in fondo in fondo?
Che ne hanno le ‘scatole’ piene prima loro, che il gruppo “Rolling Stones” viene considerato dagli stessi membri solo un marchio (e che marchio – loro lo sanno bene!!!) con cui inevitabilmente, ogni 2/3 anni devi fare i conti.
Hanno trattato le celebrazioni per il 50esimo anniversario – e penso anche al libro – come chiunque tratterebbe, anche con un po’ di fastidio ed un pizzico di noia, il proprio lavoro.
Questo forse è il dispiacere più grande, vederli “lavorare” e non SUONARE.
Vederli agire da imprenditori e non da rock star;
è triste, è duro da accettare, ma provate a dimostrarmi il contrario.
Ecco il video del nuovo singolo:
[vsw id=”rPFGWVKXxm0&feature=player_embedded” source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like