The Vampire Diaries 4×12 – “A view to a kill”.

on feb 2, 13 • by • with Commenti disabilitati su The Vampire Diaries 4×12 – “A view to a kill”.

(Se qualcuna/a di voi segue New Girl, non faticherà di certo ad immaginare il motivo della mia mega-happiness post 2×15. Quello che doveva accadere è accaduto… e nel miglior modo possibile, per giunta. Così, circondata da arcobaleni e farfalle, mi sono avvicinata alla 4×12 senza alcun tipo di...
Pin It

Home » Sul Serial » The Vampire Diaries 4×12 – “A view to a kill”.

(Se qualcuna/a di voi segue New Girl, non faticherà di certo ad immaginare il motivo della mia mega-happiness post 2×15. Quello che doveva accadere è accaduto… e nel miglior modo possibile, per giunta. Così, circondata da arcobaleni e farfalle, mi sono avvicinata alla 4×12 senza alcun tipo di aspettativa. Ho fatto bene? È forse questa la chiave di lettura del mio giudizio? Do not know and will never know ma questa, brothahs and sistahs, è stata la miglior puntata della stagione so far. E sto parlando, che Silas me ne scampi, di un episodio quasi Bonnie-centrico. Oh my. What the hell is wrong with me?!)

***

Amici di letto.
Stefan: (rimuginando tra sé e sé) «Miseriaccia, ho dimenticato di usare il preservativo, devo svignarmela». (svignare= togliere la vigna?!)
Rebekah: «Imbecille, non sono mica Bella Swan!».
Stefan: (passandosi una mano tra i capelli) «Hai ragione! – (la mano resta impigliata nella folta chioma) – Questo non è più Twilight, questo è Amici di letto! Posso restare!».
(bussano alla porta)
Klaus: «Sistah, perché vai sventolando le tue grazie in faccia ai Salvatore?! Devo postarlo su Gossip Girl».

Gangster squad(s).

Klaus: «Come hai fatto a convincere Elena a fare le porcherie con te?».
Damon: «Segreto professionale. Ma se vuoi provarci con Caroline, ti consiglio di smetterla con i cavalli ed i colibrì. Ah, già che ci sei, non uccidere le sue aspiranti suocere».
Klaus: (fingendo che Damon non abbia spiccicato parola) «Le hai letto 50 sfumature di Grigio, vero?».
Damon: «No, Klaus. Le ho detto “piccolo, medio… o Big Rocco?”».

*

Stefan: «Scommetto che ti piacciono i Cure».
Rebekah: *facepalm* «Se stai cercando di farmi ridere, prova ancora. Altrimenti col cavolo che ti do il pugnale! Conquistami con qualcosa di insolito».
Stefan: (apre lo scatolone fabbricone) «Ecco, tieni questo koala. Negli anni ’80 andavano molto di moda le spille di peluche a forma di koala. Io le collezionavo tutte».
Rebekah: *pokerface*
Stefan: «Non capisco perché la gente trovi Damon più virile di me».

*

Elena: «Andiamo ad uccidere Kol, forza».
Jeremy: (smanettando con il joystick dell’xBox) «Finiamo un attimo la partita».
Elena: «Ragazzi, non siate così infantili. Ci sono cose ben più importanti…».
Matt: «Hai ragione, Elena, portaci due birre!».

***

The Blair Witch Project.
Papà Bennett: «Figlia, facciamo una riunione di famiglia. Perdona la rima, il fatto che io sia nero mi fa sentire rapper. Oh, what a cliché!».
Bonnie: (sposta la frangetta con aria indignata)«Io e te saremmo una famiglia?!».
Mamma Bennett: «Eh no, signorina! Ci sono anch’io!».
Bonnie: «Una mela e qualche fragola, grazie».
Papà&Mamma Bennett: «Eh?!».
Bonnie: «Siamo proprio alla frutta».

***

(Ci sono davvero tante – forse troppe – considerazioni da fare, in merito a questo bell’episodio. Julie Plec, mi duole ammetterlo, ci sta davvero ri-abituando a qualcosa di veramente, veramente buono ed interessante. E lo fa con mezzucci anti-convenzionali che in un primo momento ci fanno storcere il naso ma che poi, tutt’a un tratto, ci piacciono pure.
Le coppie improbabili, per esempio: dopo Stefan e Rebekah che sembrano davvero fatti l’uno per l’altra, soprattutto al non-ballo anni ’80, ecco una nuova e fugace bromance. Prendete i due sogni erotici della serie e rinchiudeteli in una cantina. Fateli parlare dell’asservimento e dell’amore, fateli discutere filosoficamente del ruolo da villain e da chi sa ricoprirlo meglio (guess who?!). Aggiungete una bottiglietta d’acqua alla verbena e… otterrete un sogno erotico nuovo di zecca. Cheers.
Per non parlare della morte di Kol: era nell’aria fin dai primi minuti, progettata minuziosamente e poi resa possibile grazie al rubinetto col getto più assurdo di tutto l’universo. Mi sa che ci tocca pure ringraziare Papà Bennett per la sua scorta segreta di verbena. Uccidere il Baby Original proprio adesso che c’eravamo tutti affezionati alla sua presenza non sarà stata una mossa troppo azzardata, zia Julie? Eppure, ci piace… perché il marchio di Jeremy è finalmente completo. E, grazie all’espressiva magia di Bonnie, Klaus è intrappolato con un xBox nel salotto di casa Gilbert: la streghetta è tornata ad essere il deus ex machina della situazione, in versione 2.0, riveduta e corretta.
May you rest in peace, Kol.
Amen.)

P.S.
Per me, Silas è ancora lui. Oppure Gesù. 

– Se non ne avete abbastanza di me, here I am

Un ringraziamento speciale alle admin delle seguenti Pagine Facebook Ian Somerhalder Italian Fans Club, The vampire diaries. Fatto √Subs4you, …♥ Le migliori frasi di The Vampire Diaries ♥ …, Candice Accola Italia, Ian Somerhalder Italia, Joseph Morgan Italy, Paul Wesley Italia e Nina Dobrev italia <3

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like