The Vampire Diaries 4×22 – “The Walking Dead”.

on mag 11, 13 • by • with Commenti disabilitati su The Vampire Diaries 4×22 – “The Walking Dead”.

(Sono state molte le cose che non mi hanno soddisfatta completamente, in questo episodio. Eppure, vuoi per le guest star, vuoi per l’ambientazione cupa e carica di magia nera, posso dire con certezza che la 4×22 è stata la miglior puntata della stagione so far. Questo, ovviamente, se da un lato è un...
Pin It

Home » Sul Serial » The Vampire Diaries 4×22 – “The Walking Dead”.

(Sono state molte le cose che non mi hanno soddisfatta completamente, in questo episodio. Eppure, vuoi per le guest star, vuoi per l’ambientazione cupa e carica di magia nera, posso dire con certezza che la 4×22 è stata la miglior puntata della stagione so far. Questo, ovviamente, se da un lato è un complimento, dall’altro è segno di una grave crisi narrativa: Julie Plec ha solo 40 minuti per ridare – con il season finale – nuova vitalità alla trama e allo show. Gli antichi splendori – gli Splendori Originali – sono ufficialmente giunti al termine e, dato che nemmeno il cattivone sfigurato, aka Silas, ha fatto realmente tremare Mystic Falls, ci sarà bisogno di uno scossone non indifferente, un cliffhanger spaventoso, non uno a tema romantico.
Per intenderci: preferirei temere per la vita di uno o più personaggi in attesa della Season 5, piuttosto che rimanere col solito – e ormai passato di moda – interrogativo “Stefan o Damon?”. Perché, onestamente, il triangolo ha perso il fascino originario e proibito che dava luce a ogni altra storyline.
Ma veniamo a noi: top&flop del pre-finale. Enjoy, babies!)

***

FLOP

– Silas.
Non so se gli autori se ne rendono conto ma a me sembra chiaro e cristallino: due stagioni e mezzo passate alla ricerca di una maniera per far fuori Klaus (maniera che RINGRAZIANDO GLI SPIRITI non è stata mai trovata sul serio) e circa mezzo minuto per mettere fuori gioco il Grande Male. E quell’ammasso di pietra avrebbe dovuto portare l’inferno sulla Terra?
Non che la coerenza mi affascini, per carità. Ma se avessi voluto il trionfo della banalità, avrei commentato il Season Finale di Glee.

– Elena.
Potrò ripeterlo all’infinito, ma non ho mai apprezzato davvero il personaggio di Elena e questa sua curiosa evoluzione non ha fatto altro che sminuirne ulteriormente l’utilità ai miei occhi. Ovviamente, va sottolineato che la Dobrev è un’attrice eccelsa ma il suo personaggio è oltremodo fastidioso: il modo in cui Elena usa i fratelli Salvatore sta iniziando a perdere sex appeal. Più volubile di una cagnetta in calore, la bella Gilbert ha capito che basta sbattere un po’ le ciglia per averli entrambi ai suoi piedi. A questo punto, spero che entrambi le diano il benservito, accasandosi con donne più interessanti e meno depresse.

– La nonna di Bonnie.
Dite quello che vi pare, ma quella donna m’inquieta. Avesse dato lei il volto a Silas, a quest’ora avremmo fatto ben altri discorsi.

– Questioni di pronuncia.
Non m’interessa come si scriva ma, tesori miei, mettetevi almeno d’accordo su come leggerlo: Kèzia o Kezìa?! I guess we’ll never know.

TOP

– Bonnie.
Non credevo di darle il primo premio come miglior storyline dell’episodio (se non della stagione), eppure… Bonnie Bennett mi ha fatto tornare sui miei passi.
L’oscurità con la quale ha avuto a che fare fin dall’incontro con Shane, si è evoluta fino a renderla il personaggio più potente e pericoloso del cast: testarda e superba fino alla fine, ha però oltrepassato il limite finendo col lasciarsi consumare da una magia che non ha saputo gestire. E, nel frattempo, a Mystic Falls continuano a passeggiare i morti viventi.

– Le comparse.
Oltre ad aver messo fuori uso Silas in men che non si dica, Bonnie Bennett ha anche fatto cadere il famoso “velo”… portando sui nostri schermi, primo tra tutti, il compianto Alaric. Delizioso l’incontro tra lui e Damon, che ha sottolineato quanto il loro rapporto sia stato uno dei più veri e solidi di tutti quelli che si sono venuti a creare nel tempo.
Un po’ meno gradita la presenza di Kol e ancora misteriosa quella di Alexander… ma JULIE, GRAZIE per avermi ridato Vaughn. Che tu sia lodata.

***

(Ah, Bonnie è morta. Non ha fatto in tempo a rialzare il velo, quindi suppongo che settimana prossima avranno parecchi problemi, in quel di Mystic Falls. Intanto, da grande sostenitore Delena, Alaric consegna la cura a Damon, invitando a “prendersi la ragazza” mentre Lexi – che è più onnipresente del prezzemolo nella minestra – si rivela essere una shipper della coppia Stefan/Caroline.
Ripeto… Bonnie è morta. Io le faccio i complimenti e lei muore. Si può?!
Non ho domande per il season finale… anzi, ce le ho, ma aspetto che trovino risposta da sole. Julie, crediamo in te, non farci cambiare network. Amen)

*

– Se non ne avete abbastanza di me, here I am.

Un ringraziamento speciale alle admin delle seguenti Pagine Facebook Ian Somerhalder Italian Fans Club, The vampire diaries. Fatto √, Subs4you, …♥ Le migliori frasi di The Vampire Diaries ♥ …, Candice Accola Italia, Ian Somerhalder Italia, Joseph Morgan Italy, Paul Wesley Italia e Nina Dobrev italia <3

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like