Venezia 70: vince Sagro Gra, Leone d’oro ad un film italiano dopo 15 anni

on set 7, 13 • by • with Commenti disabilitati su Venezia 70: vince Sagro Gra, Leone d’oro ad un film italiano dopo 15 anni

“Il documentario è cinema.” Così ha sottolineato Gianfranco Rosi, ricevendo l’inaspettato Leone d’Oro alla 70esima Mostra del Cinema di Venezia per il suo docu- film Sacro Gra, che regala il prestigioso premio all’ Italia dopo 1 5 anni da Così Ridevano di Gianni Amelio nel 1998. Il film era uno...
Pin It

Home » Cinedubito, Rubriche » Venezia 70: vince Sagro Gra, Leone d’oro ad un film italiano dopo 15 anni

“Il documentario è cinema.” Così ha sottolineato Gianfranco Rosi, ricevendo l’inaspettato Leone d’Oro alla 70esima Mostra del Cinema di Venezia per il suo docu- film Sacro Gra, che regala il prestigioso premio all’ Italia dopo 1 5 anni da Così Ridevano di Gianni Amelio nel 1998.

Il film era uno delle tre pellicole  italiane in concorso al Festival che ha scalzato gli altri titoli stranieri favoriti, tra cui il tedesco La Moglie del poliziotto di Philip Gröning il quale si è aggiudicato il Premio Speciale della Giuria e il film greco Miss Violence che ha guadagnato la miglior regia.

Una vera sorpresa da parte della giuria e del presidente Bernardo Bertolucci, quella di  assegnare per la prima volta il Leone D’oro ad un documentario, segno che la differenza tra questo tipo di produzione e il cinema di finzione è sempre meno netta.

Il film, che racconta tante ordinarie quanto incredibili storie di personaggi  i quali gravitano intorno al Grande Raccordo Anulare, nasce da anni di riprese e vagabondaggi del regista lungo la grande autostrada che circonda la capitale ed è un omaggio  alla Roma di Federico Fellini ed è dedicato inoltre all’architetto  romano, ex assessore alla Cultura di Roma, Renato Nicolini.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like