Avv. Grassani: “Blitz sopravvalutato. De Laurentiis è tranquillo, non mi ha nemmeno chiamato”

on ott 4, 12 • by • with Commenti disabilitati su Avv. Grassani: “Blitz sopravvalutato. De Laurentiis è tranquillo, non mi ha nemmeno chiamato”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto il legale del Napoli, Mattia Grassani: “Il blitz della Guardia di Finanza? Bisogna affrontare queste iniziative della Magistratura ordinaria con equilibrio rispondendo alle richieste documentali che queste avanzano e volendo...
Pin It

Home » Senza categoria » Avv. Grassani: “Blitz sopravvalutato. De Laurentiis è tranquillo, non mi ha nemmeno chiamato”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto il legale del Napoli, Mattia Grassani: “Il blitz della Guardia di Finanza? Bisogna affrontare queste iniziative della Magistratura ordinaria con equilibrio rispondendo alle richieste documentali che queste avanzano e volendo sintetizzare con una battuta, credo che allo stato questo intervento sia stato sovraesposto e sopravvalutato perché rientra nei controlli di routine che gli organi investigativi compiono non soltanto nei confronti delle società sportive ma anche di tutte le imprese commerciali. Di fronte a quanto accaduto, il Napoli come già spiegato nel comunicato ufficiale di ieri, e anche sotto il profilo sportivo, è assolutamente tranquillo.

Se ho avuto modo di prendere contatto con magistrati o con il fascicolo relativo al Napoli? Assolutamente no. Di quei contratti e di quei rapporti me ne sono occupato nei vari momenti in cui sono stati perfezionati per cui ho una memoria puntuale e storica rispetto al loro perfezionamento. Non essendoci contestazioni specifiche, non essendoci indagati, non essendoci altro che una acquisizione conoscitiva non era necessario prendere contatto con magistrati né accedere al fascicolo delle indagini.
Se i calciatori per i quali è stata chiesta la prova documentale sono Lavezzi, Datolo, Chavez e Vargas? Non posso pronunciarmi su questo. Che siano quattro, che siano quattordici o che sia uno solo, il Napoli sotto questo profilo ha una gestione della contrattualistica, sia per quanto riguarda i rapporti di prestazione sportiva, sia per quanto riguarda la gestione dei diritti di immagine, che è all’avanguardia nell’ambito sportivo. Ha affrontato ogni negoziazione nel pieno rispetto delle normative sia sportive che statuarie.
Se l’inchiesta nasce dall’Argentina o è legata alla realtà italiana? Non possiamo esprimerci in maniera certa e definitiva. Di sicuro ci sono in corso, in vari Paesi sudamericani per quanto riguarda attività di società calcistiche e non, indagini molto articolate che hanno ipotizzato nei confronti di numerosissimi club, dirigenti e procuratori operazioni di triangolazione di giocatori e di incremento del prezzo dei giocatori in danno anche di società europee. Per cui, questa indagine rispetto al filone sudamericano, potrebbe essere totalmente disgiunta ma potrebbe essere anche collegata.

Cosa rischia il Napoli se dovesse venir fuori qualche irregolarità? Mi sembra una proiezione fantascientifica quella delle eventuali conseguenze sotto il profilo sportivo. Neanche per quanto riguarda i procedimenti in corso ci sono persone iscritte nel registro degli indagati che siano riconducibili alla società calcio Napoli. Ci sono addebiti di qualsivoglia natura nei confronti della gestione di questi rapporti per cui ipotizzare una ricaduta di un’indagine conoscitiva rispetto alla quale il Napoli ha solo messo a disposizione la documentazione richiesta sotto il profilo sportivo, mi sembra alquanto fuori luogo e azzardata. Non si devono neanche prendere in considerazione determinate ipotesi. Il Napoli sotto il profilo sportivo è assolutamente estraneo a qualsiasi conseguenza e responsabilità disciplinare.

Se ho sentito il presidente De Laurentiis e come ha reagito di fronte a questa vicenda? Il patron non mi ha nemmeno telefonato perché questa vicenda non vede nessuna preoccupazione o sconcerto da parte della proprietà del calcio Napoli . Si tratta solo di una richiesta avanzata alla quale la società ha puntualmente risposto.

Quali sono i tempi di chiusura delle indagini? Dipendono dagli organi inquirenti. Rispetto a questa attività ispettiva, non sappiamo quanto ampia e allargata possa essere l’indagine. È prematuro fare previsioni. Per tranquillizzare ulteriormente i tifosi napoletani, sotto il profilo sportivo non si deve parlare neanche di chiusura di un’indagine o di definitivo superamento di questo momento perché nessuna indagine è mai stata aperta e dal punto di vista disciplinare il Napoli non è oggetto di nessun tipo di procedimento”.

Related Posts

Comments are closed.

Scroll to top

Support us!

Facebook_like